Massa di capelli perfora lo stomaco di una 17enne

Un caso raro di Sindrome di Rapunzel è la storia di una giovane di 17 anni che ingoiando i suoi capelli ha perforato lo stomaco.

Un caso raro di Sindrome di Rapunzel è la storia di una giovane di 17 anni che ingoiando i suoi capelli ha perforato lo stomaco.

Sindrome di Rapunzel: i capelli che perforano lo stomaco

Tirava e ingoiava i suoi capelli sviluppando una palla di pelo che ha perforato lo stomaco, questa è la storia di una diciassettenne che soffre di una patologia soprannominata Sindrome di Rapunzel, di cui si contano appena una sessantina di casi.

La sindrome di Rapunzel, dal nome della principessa Disney dai lunghissimi capelli dorati, non è una favola. È piuttosto un caso da incubo di questa strana malattia quello che riporta la rivista medica BMJ dell’8 febbraio.

Una ragazza di 17 anni si è presentata al pronto soccorso del Queen’s Medical Center di Nottingham dopo due attacchi di sincope che hanno provocato una caduta con lividi sul viso e lividi sul cuoio capelluto. I medici, che prima mirano a escludere una lesione intracranica, hanno notato poi una curiosa massa nell’addome.

Durante un interrogatorio la ragazza ha confermato di aver sofferto di dolori addominali intermittenti negli ultimi cinque mesi, peggiorati nelle ultime due settimane. Spiega di aver perso peso, negando qualsiasi cambiamento nella dieta o perdita di appetito.

Una palla di capelli di 50 centimetri

Una scansione addominale ha poi rivelato un’enorme palla di capelli di 48 x 5 x 7 cm nel suo stomaco che aveva perforato la parete intestinale di due centimetri.

Molteplici sacche di pus e fibrina si sono formate tra lo stomaco, la milza, il diaframma e il fegato sinistro gravemente dilatati. La massa dei capelli era talmente grande da formare una sorta di “muffa” dello stomaco e del duodeno.

I medici sono quindi stati costretti ad eseguire una gastrotomia: spurgare l’addome con abbondante lavaggio con acqua fisiologica. La paziente è stata quindi alimentata mediante digiunostomia che prevede il posizionamento di un tubo di alimentazione direttamente attraverso la pelle e la parete dello stomaco.

Alla fine la giovane 17 enne è stata dimessa dall’ospedale sette giorni dopo, con un follow-up medico per 30 giorni.

Trichobezoar (palla di pelo): tra lo 0,4% e l’1% delle persone colpite

Questa massa di capelli, chiamata trichobezoar, non è caduta per caso nello stomaco della ragazza.

Soffre della sindrome di Rapunzel, che associa la tricotillomania (il fatto di strappare compulsivamente i capelli) con la tricofagia (che consiste nell’inghiottire i capelli).

Il capello non è né digeribile dagli enzimi gastrici né eliminato dalla peristalsi naturale, finisce per accumularsi nello stomaco formando una palla che può assumere proporzioni impressionanti: a volte sono state rimosse masse di capelli fino a tre chilogrammi, con ramificazioni che si estendono nell’intestino tenue.

LEGGI ANCHE: Perché i capelli non possono essere rosa o blu?