Cosa succede al nostro corpo quando mangiamo i semi di girasole

Piccoli e preziosi alleati della salute, i semi di girasole sono versatili in cucina e ricchi di sostanze nutritive importanti.

Quando si parla dei semi di girasole, si inquadrano dei semi oleosi tra i più salutari. Scopriamo assieme nelle prossime righe alcuni tra i loro principali benefici.

Semi di girasole: quali sono le loro proprietà?

Tra le principali proprietà dei semi di girasole è possibile citare la presenza di vitamina soE, antiossidante tra i più potenti. Proseguendo con i motivi per cui vale la pena introdurli nella dieta citiamo il contenuto di acido folico, la cui assunzione è consigliata sia alle donne in gravidanza sia a quelle che progettano di diventare mamme per prevenire problemi al tubo neurale del nascituro.

Da non dimenticare è poi la presenza di sali minerali come il magnesio, per non parlare del potassio, alleato prezioso della regolarità pressoria e, di riflesso, fondamentale per la salute. Un altro minerale che è doveroso citare quando si parla delle proprietà dei semi di girasole è il selenio, toccasana per la tiroide.

Tornando un attimo alla vitamina E, ricordiamo che si tratta di un nutriente avente un ruolo cruciale nel mantenimento di una pelle sana e giovane. Grazie alla sua efficacia antiossidante, contribuisce infatti a prevenire l’azione dei radicali liberi e l’invecchiamento precoce.

LEGGI ANCHE: 5 alimenti che aiutano a bilanciare i livelli di colesterolo

Come consumare i semi di girasole

I semi di girasole hanno il vantaggio speciale di essere molto versatili in cucina. Possono infatti essere consumati crudi, ma anche tostati. Perfetti come spuntino spezzafame, possono essere consumati a colazione nel muesli.

Proseguendo con le situazioni in cui si possono introdurre i semi di girasoli è possibile citare le insalate miste. Degno di un cenno è anche l’olio, per non parlare della farina, che viene ottenuta triturando finemente i semi e che rappresenta un’ottima alternativa per assumere ferro.

Per quanto riguarda le controindicazioni, tra le principali è da citare l‘allergia. In virtù di questo aspetto e di una generale sicurezza, prima di iniziare ad assumere i semi di girasole è opportuno consultare il proprio medico curante.

LEGGI ANCHE: Cancro al seno e broccoli: come ottenere più protezione