Cosa bere e cosa non bere in caso di reflusso gastroesofageo

Lo sfintere che si trova nella parte inferiore dell'esofago è un anello che si apre per far passare il cibo e poi si chiude. Ma quando si rilassa, rilascia il contenuto di acido dello stomaco: questo si chiama reflusso gastroesofageo.

0

Lo sfintere che si trova nella parte inferiore dell’esofago è un anello che si apre per far passare il cibo e poi si chiude. Ma quando si rilassa, rilascia il contenuto di acido dello stomaco: questo si chiama reflusso gastroesofageo (o GERD).

Come limitare i sintomi del reflusso?

Il reflusso è probabilmente la malattia più comune del sistema digestivo (si stima che ne soffra un adulto su sei). Il trattamento principale è limitare i sintomi evitando ciò che li scatena. I principali alimenti che il corpo non tollera: sottaceti, piatti piccanti, agrumi, pomodori, menta o cipolle.

Tuttavia, si presta meno attenzione alle bevande, nonostante alcune incoraggino lo stomaco a produrre ancora più acido nello stomaco, innescando una pressione maggiore sullo sfindere e un immediato reflusso acido.

Quali sono le bevande vietate?

  • Caffè e tè: a causa della caffeina (presente nel caffè ma anche nel tè) che aggrava il reflusso;
  • Cioccolato: contiene sia caffeina che cacao, entrambi i quali aggravano il reflusso.
  • Succhi di agrumi: il succo di arancia o di pompelmo deve essere evitato perché la loro acidità irrita le mucose;
  • Alcol: da evitare per due motivi. In primo luogo, rilassa il muscolo situato nella parte inferiore dell’esofago, consentendo al contenuto di acido dello stomaco di aumentare. Ma stimola anche lo stomaco e lo spinge a produrre più acido.
  • Bevande analcoliche: non solo le bibite contenenti caffein ma tutte le bevande arricchite di gas perché piccole bolle si espandono nello stomaco, creando pressione sullo sfintere.

LEGGI ANCHE: Quanto costa mangiare al ristorante di Daniele Persegani?

te zenzero

Quali sono le bevande da preferire?

  • Tè allo zenzero: lo zenzero è un condimento naturale per lo stomaco perché aiuta a ridurre la produzione di acido gastrico. La bevanda ideale: tè con zenzero fresco e un pizzico di miele come dolcificante.
  • Latte di mandorle: da preferire al latte di mucca perché l’alto contenuto di grassi di quest’ultimo può peggiorare i sintomi del reflusso. Il latte di mandorle, invece, è alcalino e può neutralizzare l’acidità dello stomaco.

Si raccomanda, infine, di bere tutto il giorno per restare idratati, sorseggiando piccole quantità di liquido ogni volta.

Evitare di bere, infiine, prima di andare a letto. L’ideale è stare svegli per un po’ dopo aver bevuto. Consultare anche i consigli del nutrizionista per alleviare il reflusso.

Fonte: Topsante.com

LEGGI ANCHE: Carmen Di Pietro attacca l’ascoltatrice malata di endometriosi.