Coronavirus, perché sono più affidabili i tamponi nel pomeriggio?

I test PCR rilevano il coronavirus dall'80% al 95% delle volte, mostrando così un'alta affidabilità

  • I test PCR rilevano il coronavirus dall’80% al 95% delle volte, mostrando così un’alta affidabilità.
  • Il momento migliore per sottoporsi al test è il pomeriggio in quanto è questo il momento in cui aumenta la carica virale secondo uno studio pubblicato sul sito medRxiv.
  • Difatti, il numero dei test positivi diminuisce drasticamente al mattino e la sera. Ma altre variazioni fisiologiche possono influire sul test.

Secondo uno studio preliminare pubblicato sul sito medRxiv, il test sarebbe ancora più affidabile nel pomeriggio a causa di una maggiore carica virale.

I tamponi sono più affidabili nel pomeriggio

I test PCR mostrano un’eccellente affidabilità, rilevando il virus dall’80 al 95% delle volte.
Secondo uno studio pubblicato sul sito medRxiv, la carica virale aumenterebbe nel pomeriggio rendendo il test più affidabile.

I ricercatori hanno analizzato i risultati di 30.000 test PCR effettuati in diversi momenti della giornata in ospedale e in regime ambulatoriale e hanno riscontrato una variazione da 1 a 2 nella proporzione dei test positivi, con un picco situato intorno alle 2 del pomeriggio.

Al contrario, il numero di test positivi diminuisce drasticamente al mattino e alla sera. “Questa scoperta è coerente con i risultati di studi precedenti su altri virus come l’influenza, l’herpes e la dengue, dove le interazioni con il sistema immunitario portano a variazioni diurne nella diffusione virale e nei sintomi”, scrivono gli autori.

Altre variazioni fisiologiche possono influenzare l’andamento dei test, come le secrezioni nasali, che sono anche più o meno importanti durante la giornata e che modificano la quantità di virus raccolta durante il prelievo.

L’esecuzione dei test nel primo pomeriggio potrebbe ridurre il tasso di falsi negativi, soprattutto per i test antigeni, che sono meno sensibili dei test convenzionali, e nelle persone asintomatiche con una carica virale inferiore.