Coronavirus, oltre 1000 casi in un mattatoio in Germania

I dipendenti dell'industria della carne Tonnies di Rheda-Wiedenbuck, vicino a Gutersloh, in Germania, risultati finora positivi al Coronavirus sono 1029.

EPA/SASCHA STEINBACH

I dipendenti dell’industria della carne Tonnies di Rheda-Wiedenbuck, vicino a Gutersloh, in Germania, risultati finora positivi al Coronavirus sono 1029.

Lo ha annunciato l’amministratore distrettuale di Gutersloh, Sven Georg Adenauer, che ha sottolineato, citato dai media tedeschi, che non c’è un numero «significativo dei casi di Coronavirus nella popolazione generale».

Tutti i 7000 dipendenti dell’azienda sono stati messi in quarantena, non solo le persone che lavorano nel mattatoio, ma gli impiegati amministrativi e gestionali.

Il numero di lavoratori infetti dal focolaio di Coronavirus è salito a 1.029 dagli 803 riportati il giorno prima. Il governo regionale ha emesso un ordine di quarantena per tutti i 6.500 lavoratori e dirigenti dell’impianto di lavorazione della carne dell’azienda Toennies a Rheda-Wiedenbrueck e per i loro familiari.

Finora sono stati testati oltre 3.000 lavoratori. I test sono proseguiti oggi nella struttura con il supporto di polizia e 25 militari, secondo quanto riferito dall’agenzia Dpa. Alcuni dipendenti si trovano in una cosiddetta ‘quarantena lavorativa’, il che significa che possono solo spostarsi tra casa e lavoro. Fonte: LaPresse.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, scoperte mutazioni rapide: le conseguenze sul vaccino.