Come ridurre i rischi di morire di cancro al seno? Cosa dice un nuovo studio

Una ricerca ha studiato l'impatto dell'alimentazione sul tasso di mortalità del cancro al seno. Ecco cos'è stato scoperto.

0
frutta

Un studio che ha coinvolto 48mila donne in postmenopausa di età compresa tra i 50 e i 79 anni, senza una storia di cancro al seno, ha dimostrato che un’alimentazione povera di grassi ma ricca di frutta e verdura (la cosiddetta dieta DASH) può ridurre in modo significativo il rischio di morire a causa di questo tumore.

La dieta è uno strumento potente per cambiare il modo in cui il cancro si comporta o risponde al trattamento“, ha affermato il dott. Rowan Chlebowski, autore principale dello studio.

Un effetto benefico sulla mortalità

Per questo studio, i ricercatori del Medical Center di Los Angeles Harbor-UCLA (USA) hanno chiesto alla metà delle partecipanti di seguire la loro dieta abituale, in cui il grasso costituiva almeno il 32% delle calorie giornaliere.

Ad altre è stato chiesto di ridurre l’assunzione di grasso al 20% rispetto al consumo giornaliero e di comprendere almeno una porzione di verdura, frutta e cereali nella loro alimentazione. Queste donne sono state seguite per 20 anni.

Lo studio non ha mostrato un impatto significativo di questo regime alimentare sul numero dei casi di cancro al seno riportati ma i risultati hanno suggerito che un’alimentazione povera di grassi e con almeno una porzione di frutta al giorno riduce il rischio di morire di cancro del 20%.

Commenti