Combinare Astrazeneca con Pfizer aumenta gli effetti collaterali

Image Credit: Esbenklinker/DepositPhotos

A seguito di casi rari di trombosi, alle persone sotto i 55 anni che sono state vaccinate con AstraZeneca è stato consigliato, in Francia, di passare a un vaccino a RNA (Pfizer o Moderna) per la loro seconda dose in Francia.

Un articolo pubblicato su The Lancet ha esaminato questa strategia, che non era stata ancora studiata in merito alla sua efficacia e sicurezza. Verdetto: la miscela di vaccini, anche se risulta perfettamente sicura per la salute, accentua gli effetti collaterali.

Condotto dall’Università di Oxford, lo studio comprende il follow-up di 830 pazienti vaccinati secondo quattro programmi: AstraZeneca seguito da Pfizer, Pfizer seguito da AstraZeneca o solo uno o l’altro.

Nel dettaglio, il 34% dei pazienti che ha ricevuto una dose di AstraZeneca seguita da Pfizer ha riportato febbre dopo la seconda iniezione rispetto al 10% di coloro che hanno ricevuto solo AstraZeneca. Le persone con vaccini diversi hanno segnalato anche maggiore stanchezza, mal di testa e diarrea. Fortunatamente effetti temporanei ma che richiedono ulteriori indagini, secondo i ricercatori.

LEGGI ANCHE: Il vaccino anti Covid-19 ha effetti sul ciclo mestruale?