Chi va a letto tardi vive di meno. I risultati di una ricerca inglese

Andare a letto in ritardo fa male alla salute? Secondo uno studio britannico la risposta è sì.

0
uomo con sveglia

Andare a letto in ritardo fa male alla salute?

Secondo uno studio britannico, pubblicato giovedì 12 aprile sulla rivista Chronobiology International, la risposta è sì.

Il rischio di morte, qualunque sia la causa, è del 10% più alto per i nottambuli rispetto alle persone che vanno a letto presto e si alzano all’alba.

Lo studio ha coinvolto quasi mezzo milione di persone nel Regno Unito tra i 38 e i 73 anni, seguiti per un periodo di sei anni e mezzo. I partecipanti si sono definiti come “mattinieri” (27%), “più mattina che sera” (35%), “più sera che mattina” (28%), o “notturni” (9%).

IL PARERE DEI RICERCATORI

Questo è un problema di salute pubblica che non può più essere ignorato“, ha avvertito Malcolm von Schantz, co-autore dello studio. Secondo lui, i nottambuli dovrebbero essere in grado di beneficiare di una maggiore flessibilità dell’orario di lavoro per iniziare e finire più tardi. “I nottambuli che cercano di vivere in un mondo mattutino possono subire conseguenze sulla salute“, ha aggiunto Kristen Knutson, coautore.

Nel periodo sono stati riportati poco più di 10.500 decessi, inclusi 2.127 casi relativi a malattie cardiovascolari. Precedenti studi hanno indicato il più alto tasso di malattie cardiovascolari e malattie metaboliche (diabete) tra i nottambuli.

“I nottambuli possono avere un orologio biologico interno che non si adatta al loro ambiente esterno“, ha affermato Kristen Knutson.

Il ricercatore menziona una varietà di comportamenti di cattiva salute: mancanza di esercizio fisico, mancanza di sonno… I nottambuli hanno maggiori probabilità di soffrire di disturbi psicologici, neurologici, gastrointestinali e respiratori. Questa categoria di persone ha anche maggiori probabilità di usare tabacco e alcol, caffeina e droghe illegali.

Il passaggio all’ora legale, inoltre, coincide con un aumento degli attacchi di cuore ed è meno tollerata da chi va a letto tardi. I ricercatori suggeriscono, quindi, di sopprimere questo cambio dell’ora.