Cervicale: quali sono i farmaci per alleviare il dolore?

Percepisci dolore a livello delle vertebre cervicali. Se vuoi alleviare il dolore puoi fare ricorso a differenti terapie farmacologiche.

Percepisci il disturbo a livello di nervi, muscoli e vertebre del rachide cervicale. Se vuoi alleviare il dolore cervicale puoi fare ricorso ad alcuni farmaci.

Dolore cervicale: cos’è e le cause

Quella che stiamo trattando, in campo medico, viene definita cervicalgia per indicare il dolore cervicale.

Un disturbo frequente in età adulta che coinvolge i nervi, i muscoli e le vertebre del rachide cervicale.

Non è insolito scoprire di soffrirne perché la sintomatologia non desta dubbi: mal di testa, mal di collo spesso associati a vertigini, nausea e vomito.

Il dolore viene percepito alla parte posteriore del collo dove sono presenti le 7 vertebre cervicali che rappresentano il primo tratto della colonna vertebrale.

Questa parte può infiammarsi per diverse cause, anche le più ‘scontate’:

  • Il dolore cervicale può essere aggravato dall’utilizzo di un materasso troppo morbido o un cuscino non adeguato.
  • Durante la guida che postura assumi? Se ci poni attenzione, puoi scoprire che neanche questa è adeguata piuttosto accentua il tuo dolore.
  • Forse non ci crederai ma anche lo stress può esserne la causa oppure peggiorare la condizione già esistente. Difatti, per scaricare tensione accumulata a lavoro o durante altre attività di vita quotidiana si assumono posture scorrette.
  • Tensioni di tipo psico-emotive, la presenza di depressione e ansia possono agevolare l’insorgenza di contratture nell’area del collo.
  • Ami fare attività sportiva? Attento a non fare degli sforzi eccessivi che potrebbero causarti il dolore cervicale.

I farmaci indicati

Hai provato a sfiammare con il ghiaccio, ad allentare la tensione muscolare con la borsa d’acqua calda senza raggiungere sollievo.

Adesso hai bisogno di placare l’infiammazione e ridurre il dolore, a questo scopo vengono utilizzati i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) o i cortisonici nei casi più severi.

Sia i FANS che i cortisonici possono essere utilizzati per via orale o sotto forma di pomate, gel, creme che agiscono localmente.

Quanto dura la terapia? Solitamente dai 7 ai 10 giorni – su indicazione medica – e, al passare del dolore prima della fine del trattamento, la terapia non deve essere interrotta: potrebbero presentarsi recidive.

Puoi recarti in farmacia senza la ricetta medica e farti consigliare un trattamento adeguato, non dimenticando di informare il farmacista delle patologie esistenti qualora fosse necessario.

Le varie soluzioni, nello specifico, potrebbero essere:

  • Compresse (paracetamolo, ibuprofene, diclofenac, ketoprofene, naprossene)
  • Bustine (diclofenac, ibuprofene)
  • Cerotti che agiscono localmente (diclofenac, ibuprofene, piroxicam)

Oltre ad una terapia farmacologica potrebbero essere indicato un programma individuale di esercitazioni per il dolore cervicale oppure un trattamento fisioterapico.