Cancro al seno: un nuovo trattamento migliora il tasso di sopravvivenza

Un nuovo trattamento aumenta il tasso di sopravvivenza del cancro al seno in uno stadio avanzato del 29%.

0
cancro-seno

Il cancro al seno è il tumore più mortale per le donne. Anno dopo anno, la ricerca sta progredendo per ridurre il tasso di mortalità.

Alla conferenza annuale dell’American Society of Clinical Oncology (ASCO) di Chicago è stato presentato un nuovo studio che ha mostrato un nuovo trattamento per aumentare il tasso di sopravvivenza del cancro al seno in uno stadio avanzato.

Come si apprende da Pourquoidocteur.fr, la ricerca è stata condotta dall’Anderson Cancer Center presso l’Università del Texas. La sperimentazione clinica ha coinvolto 670 donne di età inferiore ai 59 anni con un cancro allo stadio 4. Un numero di pazienti è stato trattato con una terapia convenzionale integrata con il ribociclib, un inibitore del ciclo cellulare.

Il tasso di sopravvivenza delle donne che hanno ricevuto questo nuovo trattamento è stato del 70,2% dopo tre anni e mezzo. Per le donne che hanno assunto un trattamento convenzionale con un placebo è stato del 46%. Il tasso di mortalità delle pazienti trattati con questo nuovo metodo è diminuito del 29%.

In questo studio, tutte le donne hanno avuto un tumore coronarico, che rappresenta i due terzi dei casi nelle pazienti non in menopausa. Oggi, la maggior parte di queste donne riceve un trattamento per bloccare la produzione degli estrogeni. Ciò completa la terapia agendo direttamente sul ciclo cellulare: la sua azione si concentra sulle chinasi ciclino-dipendenti (CDK), proteine ​​correlate al funzionamento di questo ciclo. In questo modo, il ribociclib agisce direttamente sulle cellule tumorali prevenendone la moltiplicazione e, secondo i ricercatori, è più efficace e meno tossico della chemioterapia.

 

Commenti