Bolle sulla pelle: cosa sono, come si diffondono e come si curano

La bolla è un'infezione della pelle, solitamente causata dai batteri Staphylococcus aureus che infettano i follicoli piliferi. Ecco cosa è meglio sapere.

0
Bolle sulla pelle

Le bolle possono apparire ovunque ma di solito è un’area della pelle in cui l’attrito combinato con i follicoli piliferi forma un’ebollizione che diventa gradualmente più grande e più dolorosa (collo, viso, gambe).

La maggior parte delle bolle esplode e il pus si scarica ma questo può richiedere alcune settimane-

Che cos’è una bolla?

La bolla è un’infezione della pelle, solitamente causata dai batteri Staphylococcus aureus che infettano i follicoli piliferi.

La bolla si verifica quando i batteri attraversano la pelle danneggiata, causando pieghe gonfie piene di pus.

Come si diffondono le bolle?

Le bolle e altre infezioni della pelle si diffondono tra le persone in vari modi:

  • Contatto pelle a pelle;
  • Spremendo e grattando l’area infetta;
  • Vestiti e biancheria da letto infetti;
  • Vestiti, asciugamani, lenzuola non lavati usati da una persona con un’infezione della pelle;
  • Condivisione di prodotti per la cura della persona;
  • Usando oggetti per la toelettatura (come forbici per le unghie, pinzette e rasoi) che sono stati usati da una persona con un’infezione della pelle;
  • Mancanza di igiene;
  • Non lavarsi le mani correttamente o accuratamente può portare alla diffusione dell’infezione.

Come ridurre il rischio di bolle?

Un corretto lavaggio delle mani è molto importante per prevenire la diffusione delle bolle e le infezioni della pelle.

Bisogna assicurarsi sempre di lavare tutte le parti delle mani con il sapone e acqua corrente per 10 – 15 secondi prima e dopo aver toccato un’area infetta, prima di maneggiare o mangiare cibo, dopo essere andati in bagno, dopo essersi soffiato il naso e dopo aver toccato o maneggiato capi di abbigliamento non lavati.

Assicurarsi, poi, di mantenere sempre le bolle pulite e coperte per evitare le infezioni, lavare regolarmente la biancheria da letto e gli indumenti e non condividere oggetti personali come vestiti, asciugamani o lenzuola.

Come vengono diagnosticate le bolle?

Di solito, non si va dal medico perché la maggior parte delle bolle esplode e guarisce da sole. Se i sintomi persistono, però, si consiglia di andare da un medico.

La maggior parte delle infezioni della pelle viene diagnosticata semplicemente sulla base dell’aspetto e della presenza di eventuali sintomi correlati come un aumento della temperatura corporea.

Occasionalmente il medico può prelevare tamponi o campioni dalle bolle per identificare i batteri responsabili, poiché alcune infezioni possono essere causate da batteri resistenti ad alcuni antibiotici.

Se la bolla non guarisce dopo una o due settimane, un medico di famiglia può decidere di indirizzare il paziente in ospedale. Di solito s’intorpidisce l’area con un ago sterilizzato.

Come trattare le bolle

Esistono alcuni semplici suggerimenti per trattare le bolle:

  • Bagnare la bolla con acqua e sapone o una miscela di acqua salata;
  • Applicare un impacco caldo per incoraggiare la bolla a esplodere prima;
  • Mantenere coperte le bolle e altre infezioni della pelle e cambiare regolarmente la medicazione.
  • Non spremere una bolla perché il drenaggio o gli ascessi cutanei devono essere eseguiti solo da un medico o da un’infermiera qualificata.
  • In alcuni casi, l’infezione può richiedere un trattamento con antibiotici, per via orale o come unguento. È sempre importante seguire il trattamento raccomandato e completare l’intero ciclo di antibiotici.

Da CronacaSocial: Come difendere la pelle dal sole.

Fonte: Netdoctor.co.uk.