Berlusconi cade a Zagabria: un paio di giorni in osservazione in clinica

Silvio Berlusconi dovrà restare in osservazione un paio di giorni alla clinica Madonnina di Milano.

Silvio Berlusconi dovrà restare in osservazione un paio di giorni alla clinica Madonnina di Milano. Il presidente di Forza Italia, infatti, è caduto ieri a Zagabria riportando una contusione alla coscia.

Nessuna rottura di femore, clavicole, tibie o ossa varie. Nessun rientro urgente, ma il presidente è rientrato come da programma alla fine del congresso del Ppe. La verità è che si tratta di una banalissima contusione – ha chiarito lo staff di Berlusconi in una nota -. Ma un battito di ali di una farfalla in Cina provoca un Uragano in Texas“.

Con un’altra nota, poi, lo staff del leader di Forza Italia ha ribadito che “Berlusconi ha un comune ematoma“. “Nessuno – ha precisato – sentiva la necessità che si creasse il genere del ‘retroscena sanitario’, per giunta inventato. La salute di un personaggio pubblico può essere certamente oggetto di cronaca ma è spiacevole quando viene trattata con superficialità con dettagli inventati e curiosità morbosa“.

Nel pomeriggio Berlusconi in clinica ha ricevuto la visita dei figli Marina e Luigi, del presidente di Fininvest Adriano Galliani e della senatrice Licia Ronzulli.

Altre fonti informate sull’accaduto riferiscono che Silvio Berlusconi avrebbe sofferto una forte contusione, tuttavia i primi accertamenti hanno escluso categoricamente fratture alle grandi ossa. Ora si starebbe proseguendo con altri controlli alle costole. Quindi, ci saranno altri esami precauzionali per verificare se ci siano fratture o microfratture alle piccole ossa. Esami alle costole e ulteriori controlli vengono, come scritto poco su, però smentiti dallo staff del Presidente.

LEGGI ANCHE: Corte Costituzionale: ecco quando l’aiuto al suicidio non è punibile.