Aumento dei nuovi contagi in Italia, Pregliasco: “Primo effetto delle scuole”

Fabrizio Pregliasco, virologo dell'Università degli Studi di Milano, contattato da Adnkronos Salute, ha parlato dell'impennata dei nuovi casi.

Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università degli Studi di Milano, contattato da Adnkronos Salute, a proposito dell’aumento dei nuovi contagi di coronavirus, ha affermato: «Stiamo assistendo una situazione in crescita, ad un incremento nel numero di casi ogni giorno. Un fenomeno legato alla percentuale dei tamponi fatti, tutto sommato atteso e collegato alla fine delle vacanze e all’inizio della riapertura delle scuole. Ma questo dimostra anche una buona capacità di individuazione dei casi: più positivi troviamo e meglio è».

Secondo l’esperto «sicuramente ci saranno nuovi incrementi. Ma il dato di riferimento per una preoccupazione è quello delle terapie intensive, per ora la situazione è ancora buona».

«Questi – ha aggiunto – sono gli effetti della fine dell’estate, dei contagi intrafamiliari e dell’inizio della riapertura delle scuole. Ora però riusciamo ad individuare i tanti casi asintomatici, che prima non vedevamo, e che poi sono la causa della diffusione del virus. È importante valutare l’andamento delle terapie intensive e dei ricoveri, per gestire» al meglio la situazione «nel prossimo inverno».

LEGGI ANCHE: Covid-19 in Veneto, altra impennata dei nuovi casi.