Astenia: cos’è, sintomi, cause, trattamento

L'astenia è un senso di affaticamento generale che può insorgere in diverse situazioni. Scopriamo quali e come intervenire.

Quando si utilizza la parola ‘astenia’, si utilizza un termine medico per indicare quella che viene normalmente chiamata fatica. Il senso di affaticamento, come immaginerai, è una problematica molto frequente che può avere origini sia organiche, sia psicologiche. Vediamo, nelle prossime righe, qualche informazione più in merito.

Cause

Nella maggior parte delle situazioni, l’origine dell’astenia è di natura psicologica. Chi vive questa condizione lamenta soprattutto una forte sensazione di stanchezza nelle ore mattutine.

Tra i fattori scatenanti è possibile citare lo stress, ma anche l’ansia e, nelle situazioni più gravi, la depressione (che è una vera e propria patologia). Si può parlare di astenia anche nei casi in cui si elencano le conseguenze del disturbo bipolare o del burnout.

Come sopra ricordato, l’astenia può avere anche origini organiche. In questi frangenti, alla base c’è una patologia. Quale di preciso? Lo spettro delle condizioni che si possono chiamare in causa è molto ampio. Ecco alcuni esempi:

  • Astenia causata da malattie infettive come mononucleosi, epatite, tubercolosi e malattia di Lyme.
  • Astenia causata da patologie di origine cardiovascolare, come per esempio l’ipertensione.
  • Astenia legata al cancro e, nello specifico, agli effetti collaterali dei trattamenti chemioterapici.
  • Astenia come conseguenza di patologie legate all’apparato digerente, come per esempio il morbo di Chron.
  • Astenia causata da problematiche inerenti la funzione tiroidea.

LEGGI ANCHE: A che ora è meglio andare a letto: le indicazioni a seconda dell’età

Trattamento

Il trattamento dell’astenia è fortemente legato alla causa del senso di affaticamento. Nel caso dell’astenia organica, si punta ovviamente a curare la patologia che l’ha determinata (l’elenco che abbiamo riportato sopra è sommario e comprende solo alcune tra le cause organiche del senso di affaticamento).

Nel caso di astenia di origine psichica, in alcuni frangenti si può procedere alla prescrizione di un trattamento stimolante a base di antiastenici, il che comporta l’assunzione di cocktail di vitamine, aminoacidi e altri oligoelementi la cui carenza comporta un generale senso di affaticamento. Essenziale per risolvere il problema è anche uno stile di vita sano (8 ore di sonno a notte e dieta equilibrata).

LEGGI ANCHE: Tofu: benefici e come utilizzarlo in cucina