7 consigli per evitare lo squilibrio ormonale e i problemi alla tiroide

La tiroide regola molti processi essenziali del nostro corpo. Ecco cosa fare per evitare che produca più o meno ormoni di quelli necessari.

tiroide

Sebbene la ghiandola tiroidea sia piccola, controlla molti processi (incluso il metabolismo) del nostro corpo. Quando non funziona correttamente, può produrre più o meno ormoni di quanto il corpo abbia bisogno. In entrambi i casi, le persone possono notare spiacevoli cambiamenti: improvvise fluttuazioni del peso, sbalzi d’umore, problemi di pelle e persino cancro al seno.

Ecco alcune probabili cause.

STRESS

Lo stress colpisce tutti i sistemi del nostro corpo, incluso il sistema endocrino. Se trovi in uno stato di tensione costante, la tiroide smette di funzionare correttamente e produce troppi o pochi ormoni. Se hai già avuto problemi con la tua tiroide, lo stress può portare ad attacchi di panico o a perdita di memoria a lungo termine. La mancanza di sonno e il lavoro stressante fanno anche parte della lista dei fattori di rischio.

Uno stile di vita frenetico ci rende costantemente nervosi. Per ridurre i rischi, consigliamo di dormire abbastanza, camminare molto e svolgere attività fisica. In alcuni casi, è meglio rivolgersi a uno psicologo.

NON CONSUMARE ABBASTANZA GRASSI

Quando vogliamo cominciare a seguire una dieta, dobbiamo sapere quali alimenti dovremmo smettere di mangiare. Una dieta a basso contenuto di grassi ti aiuterà a perdere peso ma molte persone smettono di consumare non solo i grassi cattivi ma anche quelli buoni che sono molto importanti per il cervello e la tiroide.

I grassi utili si trovano nell’olio di oliva, nelle uova, nei latticini, nella carne, nel pesce e nei germi di grano. È meglio non smettere di mangiare questi alimenti. In questo caso, la  dieta ti aiuterà a raggiungere risultati positivi e il tuo corpo resterà sano.

MANGIARE TROPPI PRODOTTI A BASE DI SOIA

La soia contiene molti utili microelementi e vitamine e può persino sostituire i prodotti di origine animale. Ma non è consigliabile mangiare troppi prodotti di soia perché rallentano il funzionamento della tiroide. Quando mangiamo molti prodotti a base di soia, la tiroide assorbe meno iodio che è molto importante per il corretto funzionamento della tiroide.

Come possiamo evitare questo problema? Riduci la quantità di alimenti a base di soia che mangi e aggiungi più prodotti contenenti iodio: come verdure, frutti di bosco e frutti di mare. Nello specifico, mirtilli, gamberi, cozze, calamari e pesci marini sono i migliori amici della tiroide.

MANGIARE TROPPE VERDURE CRUCIFERE

Gli scienziati della Oregon State University hanno scoperto che le verdure crucifere crude influiscono sul lavoro della tiroide. Non è consigliabile mangiare molti cavoli, rape e ravanelli, specialmente se si soffre di carenza di iodio.

Il fatto è che questi prodotti contengono glucosinolati: azoto e zolfo (ecco perché queste verdure sono leggermente amare). Quando questi elementi entrano nel nostro corpo, influenzano la nostra tiroide e possono persino causare un gozzo. È meglio mangiare verdure come barbabietole, pomodori e sedano.

FUMARE

Il fumo non colpisce solo i polmoni. Diversi studi dimostrano che è anche un male per la tiroide. Il tabacco fa sì, infatti, che la tiroide produca sempre più ormoni che causano l’ipertiroidismo.

Inoltre, il fumo contiene tossine e ci vogliono sei giorni per rimuoverle. Durante questi giorni, la quantità di iodio nella tiroide diminuisce. Il livello degli ormoni tiroidei nel sangue aumenta e il lavoro della tiroide peggiora.

TROPPA CAFFEINA

Va bene se la giornata comincia con una tazza di caffè. Ma non è una buona idea berne troppo spesso. Caffè e tè contengono la caffeina che aumenta la quantità di cortisolo nel corpo. Questo ormone dello stress colpisce la tiroide e il nostro metabolismo peggiora.

Ricorda che prodotti come il cioccolato, la coca cola e le bevande energetiche contengono anche caffeina.

CIBI AD ALTO INDICE GLICEMICO

L’indice glicemico è una classifica degli alimenti con carboidrati in base al loro effetto immediato sui livelli di zucchero nel sangue. Un alto indice glicemico indica che il processo di rottura è troppo rapido. È importante prestare attenzione a ciò che si mangia per mantenere sana la tiroide.

I prodotti ad alto contenuto glicemico sono dolci, pasticcini, pasta e riso bianco. Questi alimenti contengono un’enorme quantità di carboidrati e influenzano il processo di assorbimento dello iodio. E la carenza di iodio, come già scritto, porta ai problemi di tiroide.

Certo, è quasi impossibile smettere di mangiare prodotti ad alto indice glicemico, ma è possibile ridurne la quantità nella dieta.

LEGGI ANCHE: Igiene intima femminile, 8 cose che forse non sai.