57enne muore dopo un’iniezione di antibiotici

È accaduto a Cassino, in provincia di Frosinone. Vittima un manovale di 57 anni.

0
GregorioTedeschi

Dramma a Cassino, in provincia di Frosinone. Un uomo di 57 anni, Gregorio Tedeschi, è deceduto dopo essersi sottoposto a una puntura di antibiotico.

L’uomo, un manovale, sposato e con figli, come si apprende da FrosinoneToday.it, si è sentito male in casa, dopo aver effettuato un’intramuscolo prescritta qualche ora prima dal medico di famgilia, si è sentito male ed è spirato poco dopo.

Stando a quanto si è appreso Tedeschi era raffreddato da alcuni giorni e aveva anche una tosse fastidiosa. Perciò, l’uomo si è recato dal medico che gli ha prescritto delle medicine e poi in farmacia.

Il 118 è stato allertato dalla moglie dopo aver visto il marito che prima respirava a fatica e poi ha perso i sensi. Giunti sul posto, i sanitari non sono riusciti a rianimare l’uomo. Come da prassi, il personale del 118 ha poi contattato i Carabinieri che, a loro volta, hanno informato il magistrato di turno.

A uccidere l’uomo sarebbe stato uno shock anafilattico, una reazione dovuta all’esposizione ad un allergene che, nelle forme più gravi, può causare la morte, come purtroppo nel caso del 57enne.

Commenti