5 vitamine e integratori per combattere il reflusso acido

Se soffri di reflusso acido puoi provare delle valide alternative: scopri quali sono le 5 vitamine e integratori per combattere il fastidio.

Il reflusso acido, noto anche come malattia da reflusso gastroesofageo (GERD), è un problema digestivo comune.

È associato a una serie di effetti collaterali, tra cui bruciore di stomaco, nausea, eruttazione e mal di stomaco.

Oltre a farmaci come antiacidi e inibitori della pompa protonica, la maggior parte dei trattamenti per il reflusso acido comporta cambiamenti nella dieta o nello stile di vita.

Molte vitamine, erbe e integratori possono anche aiutare a fornire sollievo dai sintomi.

Ecco 6 integratori che possono essere utili per il trattamento del reflusso acido.

1. Vitamine del gruppo B

Alcune ricerche suggeriscono che le vitamine del gruppo B, inclusi folati, riboflavina e vitamina B6, possono aiutare a trattare il reflusso acido.

In effetti, uno studio ha scoperto che l’aumento dell’assunzione di diverse vitamine del gruppo B era associato a un minor rischio di esofagite da reflusso, una condizione caratterizzata da infiammazione dell’esofago spesso causata da reflusso acido.

Inoltre, maggiori assunzioni di folato e vitamina B6 sono state collegate a un minor rischio di cancro all’esofago e a una condizione chiamata esofago di Barrett, entrambe potenziali complicazioni della GERD a lungo termine.

Un altro studio precedente ha confrontato l’efficacia di un integratore contenente vitamina B6, acido folico, vitamina B12, L-triptofano, melatonina, betaina e metionina con un trattamento da banco per il bruciore di stomaco.

Dopo 40 giorni di trattamento, il 100% di coloro che hanno assunto l’integratore ha riscontrato un completo sollievo dai sintomi del bruciore di stomaco, rispetto a solo il 65% di coloro che hanno assunto il trattamento da banco.

Tuttavia, tieni presente che le vitamine del gruppo B erano solo un componente di questo integratore, quindi non è chiaro quale effetto le vitamine del gruppo B abbiano avuto in modo specifico.

Sono necessarie ulteriori ricerche per valutare come le vitamine del gruppo B possono influenzare i sintomi del reflusso acido se usate da sole.

2. Melatonina

La melatonina è un ormone che è principalmente responsabile della regolazione del ciclo sonno-veglia.

Sebbene sia tipicamente usato per trattare l’insonnia e migliorare la qualità del sonno, alcuni studi hanno scoperto che la melatonina può anche aiutare nel trattamento del reflusso acido.

Secondo uno studio su 36 persone, l’assunzione di melatonina, da sola o con farmaci per il bruciore di stomaco, per 4-8 settimane ha ridotto i sintomi di GERD.

3. Iberogast

Iberogast è un integratore da banco comunemente usato per trattare il reflusso acido e la sindrome dell’intestino irritabile (IBS).

È composto da una miscela di estratti di erbe, tra cui menta piperita, radice di liquirizia e cardo mariano.

Una revisione di 12 studi ha mostrato che Iberogast è generalmente ben tollerato e può aiutare a ridurre i sintomi dell’indigestione in modo più efficace rispetto a un placebo.

Un altro studio su 272 persone ha mostrato che Iberogast ha migliorato significativamente i sintomi digestivi, come dolore allo stomaco superiore, bruciore di stomaco e perdita di appetito, entro 15 minuti dalla prima dose.

4. Probiotici

I probiotici sono un tipo di batteri benefici che si trovano nel tratto digestivo. Svolgono un ruolo chiave nella salute dell’intestino e nella funzione immunitaria.

Alcune ricerche hanno scoperto che l’integrazione con i probiotici può aiutare a ridurre i sintomi del reflusso acido.

5. Zenzero

Lo zenzero, scientificamente noto come Zingiber officinale, è una pianta utilizzata sia come spezia che come integratore a base di erbe.

È spesso usato per lenire il mal di stomaco e trattare problemi come nausea e indigestione.

Un piccolo studio ha scoperto che l’assunzione di 3 grammi di zenzero in polvere al giorno per 4 settimane ha migliorato diversi sintomi di indigestione, tra cui mal di stomaco, eruttazione e sensazione di pienezza.

Un altro studio ha scoperto che lo zenzero può accelerare lo svuotamento dello stomaco. Lo svuotamento ritardato dello stomaco può contribuire ai sintomi del reflusso acido, come bruciore di stomaco e rigurgito.

Altre ricerche suggeriscono che l’abbinamento dello zenzero con altri estratti di erbe, come la perilla e la foglia di carciofo, può anche fornire sollievo dal reflusso acido.

Detto questo, consumare elevate quantità di zenzero può causare effetti collaterali negativi e peggiorare problemi come bruciore di stomaco e disagio allo stomaco, quindi assicurati di usarlo solo come indicato.