5 erbe che aiutano la salute del tuo fegato

Se il fegato non funziona bene, tutto l'organismo ne risente negativamente. Ecco perché bisogna averne cura.

zenzero

Il fegato è uno degli organi responsabili della purificazione del sangue dalle tossine presenti nel corpo. Produce anche la bile, una sostanza che aiuta l’organismo ad assorbire carboidrati e grassi.

Tuttavia, il consumo di alcol in grandi quantità, malnutrizione, così come le tossine presenti nell’ambiente, possono influenzare negativamente le condizioni di questo organo (sviluppando patologie quali patite o cirrosi).

Se il fegato non funziona correttamente, tutto l’organismo ne risente negativamente.

Aderire a un’alimentazione sana con molte verdure e frutta ricca di antiossidanti può aiutare l’organismo a migliorare le condizioni del fegato.

Esistono 5 erbe naturali che possono migliorare la salute del fegato. Eccole:

CARDO MARIANO

Il cardo mariano protegge efficacemente il fegato migliorandone la funzionalità. Qualora fosse danneggiato, il cardo è un valido aiuto nella rigenerazione di questo organo.

TARASSACO

Un’altra erba sicura e utile per il fegato è il “dente di leone” o tarassaco. Il tarassaco è ricco di vitamine e minerali, quali: ferro, zinco e potassio. Stimola la produzione di bile nel fegato migliorandone le condizioni.

USO: potete introdurre il tarassaco nella dieta (ad esempio, aggiungendo delle foglie di tarassaco a un’insalata o fare un’infusione delle radici).

RADICE DI BARDANA

Questa pianta è un ottimo purificatore del sangue. La radice di bardana stimola il flusso biliare ed è ottima per le persone con fegato indebolito, poche aiuta a ripristinare le cellule danneggiate.

USO: Versare 4 tazze di acqua bollente su 60 gr di radice di bardana essiccata. Bevete l’infuso risultante durante il giorno.

CANNELLA

La cannella è una gustosa spezia che può essere di aiuto se si soffre di una “steatosi epatica non alcolica”. Il suo eccesso può fare male, quindi, non superare il dosaggio di 1,5 gr al giorno di cannella.

USO: potete aggiungere un pizzico di cannella alla pasticceria o al caffè.

ZENZERO

L’estratto di questa pianta ha proprietà antiossidanti, che riducono l’accumulo di tossine nel fegato, dovuto all’uso prolungato di farmaci.

USO: bere regolarmente una tazza di tè allo zenzero o aggiungere la sua radice schiacciata ai piatti.

LEGGI ANCHE: Capelli grigi, quando smettere di fare la tinta?