3 errori comuni che facciamo quando ci laviamo i denti

Spazzolare i denti sembra una semplice procedura igienica, ma, a quanto pare, molti di noi sbagliano.

0
Lavarsi i denti

Spazzolare i denti sembra una semplice procedura igienica, ma, a quanto pare, molti di noi sbagliano.

LAVARSI I DENTI SOLO AL MATTINO

Lavarsi i denti solo al mattino è probabilmente l’errore più comune che le persone fanno quando si tratta di igiene orale. Lavarsi i denti dopo l’ultimo pasto della giornata prima di andare a dormire è altrettanto importante (o anche più importante) come lavarli al mattino. Durante il giorno, i denti vengono ‘purificati’ bevendo acqua e masticando cibo. Di notte, però, i denti sono immersi nella saliva e sono ‘a riposo’. La saliva contiene carboidrati dai residui di cibo, quindi i denti sono esposti ai batteri.

[amazon_link asins=’B013DGN8QA,B06VWD8NY3,B01BYD7QBM,B073TRY2CL,B003RRY446,B00KBWBPRY,B0140IEGIE,B00NIPSWSG,B073CX46C6′ template=’ProductCarousel’ store=’gianbolab-21′ marketplace=’IT’ link_id=’251d82a5-9ba5-11e8-bf42-d79349feac22′]

TECNICA DI SPAZZOLAMENTO ERRATA

Il secondo errore più comune è lavarsi i denti nel modo sbagliato. Sfortunatamente, pochissime persone sanno come lavarsi i denti. La maggior parte delle persone si lava i denti in modo scorretto, spalmando letteralmente la placca su tutti i denti e spingendola sotto le gengive invece di rimuoverla effettivamente. La tecnica corretta per spazzolare i denti è piuttosto semplice: posiziona lo spazzolino sulla linea delle gengive e spazza via la placca con un movimento che va dall’alto verso il basso. Lo stesso vale per la superficie interna dei denti. E non dimenticare di lavare a fondo i canini, perché spesso non ricevono abbastanza attenzione. E, infine, rimuovi la placca e i batteri nocivi dalla lingua. L’intera procedura dovrebbe richiedere circa 3 minuti. Puoi impostare il timer per assicurarti di lavare i denti per tutti e tre i minuti, poiché la maggior parte delle persone impiega appena un minuto per eseguire questa procedura.

[amazon_link asins=’B008KL0U7Y,B0774FMGPD,B01LZSI1ZZ,B008FRM3O6,B01LYYJ9Z2,B003NVMHNG,B076JCNYJV,B075WR9YQJ,B00THE9HYU’ template=’ProductCarousel’ store=’gianbolab-21′ marketplace=’IT’ link_id=’61d777ca-9ba5-11e8-9188-27522a8c8e95′]

NON USARE IL FILO INTERDENTALE

Il terzo errore è il mancato uso del filo interdentale. Per qualche ragione, molte persone pensano che per lavare i denti è sufficiente spazzolarli. Se non si usa il filo interdentale, però, i residui di cibo rimangono negli spazi tra i denti e i batteri che causano la carie si nutrono di essi. Gli spazi tra i denti sono difficili da raggiungere durante una semplice spazzolatura. Si raccomanda di usare il filo interdentale dopo ogni pasto.

Ecco alcuni suggerimenti su come fare:

  • non tirare troppo il filo fino in fondo o rischi di fare male alle gengive;
  • ogni dente dovrebbe essere pulito con il filo interdentale, compresi i molari;
  • posiziona il filo interdentale dietro il dente, quindi delicatamente tiralo verso il basso;
  • utilizza una zona pulita del filo interdentale per ciascun dente.

Commenti