Tracheite nei cani: cos’è, sintomi e cura

La tracheite nei cani è chiamata anche infiammazione della mucosa della trachea. Ecco cosa bisogna sapere.

0
182

La tracheite nei cani è chiamata anche infiammazione della mucosa della trachea.

Questa malattia, prima di tutto, colpisce la trachea ed è effetto dell’ipotermia, che si può verificare a causa delle correnti d’aria nella stanza in cui si trova il cane, durante una passeggiata, mentre beve acqua fredda…

Inoltre, una delle cause della tracheite è la mancanza di vitamina B e retinolo nella dieta.

Poi, i fattori allergici e la microflora patogena giocano un ruolo importante nell’origine della tracheite.

C’è anche la tracheite secondaria che si può presentare come complicazione di un’altra malattia: bronchite o laringite.

I SINTOMI DELLA TRACHEITE NEI CANI

Ecco i sintomi:

  • Stato visibilmente oppresso del cane;
  • Respiro affannoso;
  • Aumento della temperatura corporea di 0,5-1° C;
  • All’inizio la tosse è dolorosa, secca e forte. Poi, in fase di recupero, diventa indolore e umida.

Non è raro, inoltre, che dal cane malato di tracheite fuoriesca un liquido chiaro o torbido dal naso.

TRATTAMENTO DELLA TRACHEITE NEI CANI

È meglio non intraprendere il trattamento se non prima essersi rivolti a un veterinario.

Infatti, in tutti i casi, è importante identificare ed eliminare – ove possibile – la causa che ha scatenato la tracheite.

L’animale malato, inoltre, dovrebbe essere posto in una stanza calda senza correnti d’aria.

Se in strada fa freddo, bisogna limitare o eliminare del tutto le passeggiate.

È anche importante introdurre nell’alimentazione mangimi finemente macinati, morbidi e caldi con una quantità sufficiente di vitamine A e B.

Per una buona espettorazione, infine, al cane dovrebbe essere dato un decotto di erbe medicinali, come il timo.

Commenti