Ipertermia maligna: cos’è, segni, sintomi e come si previene

L'ipertermia maligna è una condizione che innesca una grave reazione a determinati farmaci usati anestetico in un intervento chirurgico.

0
270

L’ipertermia maligna è una condizione che innesca una grave reazione a determinati farmaci usati anestetico in un intervento chirurgico. Senza un trattamento tempestivo, la malattia può essere fatale.

I geni che causano l’ipertermia maligna sono ereditari. Nella maggior parte dei casi, nessun segno o sintomo della condizione esiste finché non ci si è esposti all’anestesia.

I trattamenti per questa malattia infiammatoria includono farmaci e ghiaccio per raffreddare la temperatura corporea.

SEGNI E SINTOMI

I segni e i sintomi dell’ipertermia maligna includono una temperatura corporea altamente pericolosa, gravi spasmi muscolari e una frequenza cardiaca veloce.

Nella maggior parte dei casi, come scritto poco su, il difetto genetico che causa l’ipertermia maligna è ereditario. La malattia è definita anche un disturbo farmacogenetico perché la reazione è causata da farmaci specifici. I test genetici, comunque, possono rivelare se si è portatori di questa mutazione.

In caso di genitore, fratello o bambino con ipertermia maligna, c’è una probabilità del 50 per cento di avere la stessa condizione.  Altri parenti stretti (zie, zii e nipoti) hanno una probabilità del 25 per cento.

Inoltre, gli uomini hanno maggiori probabilità di subire un episodio di ipertermia maligna rispetto alle donne. Anche i bambini sono sensibili alla malattia durante l’intervento chirurgico.

L’ipertermia maligna può anche non innescare una reazione durante la prima operazione. Tuttavia, il rischio di una crisi resta anche per i futuri interventi chirurgici.

Per chi ne soffre, o potrebbe soffrirne, sono disponibili farmaci sicuri, come il dantrolene.

In casi rari, le persone con ipertermia maligna hanno mostrato segni di una reazione dopo un’intensa attività fisica.

Commenti