9 segni che indicano che il tuo corpo ha bisogno di iodio

Lo iodio è un elemento fondamentale per molti processi del corpo. Ecco perché si sta male quando ce n'è poco. Cosa è meglio sapere.

0
iodio

Lo iodio è essenziale per la vita perché è la componente chiave necessaria per la produzione degli ormoni tiroidei.

Il nostro corpo, infatti, non è in grado di produrne da solo per cui dobbiamo consumare alimenti ricchi di questo elemento, come alghe, prugne, uova e latticini.

La carenza di iodio, di converso, può portare a vari sintomi fastidiosi. E se non trattata, può essere la causa di malattie anche gravi, come il cancro o l’insufficienza cardiaca.

Come riportati da Bright Side, ecco i segni più comuni della carenza di iodio.

Problemi ai capelli e alla pelle

La perdita dei capelli e la secchezza cutanea possono segnalare che abbiamo bisogno di iodio. Ciò perché questo elemento aiuta a regolare il livello di idratazione della pelle, stimola la guarigione dei tagli e delle cicatrici e rallenta anche la formazione delle rughe. Inoltre, supporta la rigenerazione del follicolo pilifero e lo protegge dalle infezioni.

Sensibilità al freddo

Ti lamenti sempre di sentire freddo mentre gli altri indossano le magliette? Ecco, può essere un problema di carenza di iodio perché porta anche al rallentamento del metabolismo. Di conseguenza, i nostri corpi producono meno energia e, quindi, calore.

Più peso inaspettato

Il metabolismo lento fa anche ingrassare perché fa bruciare al corpo meno calorie.

Stanchezza e debolezza

Studi hanno dimostrato che circa l’88% delle persone con gli ormoni tiroidei bassi hanno questo problema. E ciò è sempre causato dal metabolismo lento perché non abbamo abbastanza energia per restare attivi.

Problemi di apprendimento e di memoria

Secondo uno studio condotto nel 2014, le persone con un livello inferiore di ormoni tiroidei hanno un ippocampo più piccolo. Questa è la parte del cervello che controlla la memoria a lungo termine. Ecco perché la carenza di iodio può creare problemi all’apprendimento e alla memoria. Inoltre, il metabolismo lento influisce anche sulla capacità del cervello di elaborare le informazioni e rispondere efficacemente ad esse.

Depressione e ansia

Gli scienziati hanno confermato il legame tra la depressione e i disturbi della tiroide. Se notiamo di sentirci giù più del solito, si consiglia una visita dal medico per ricevere un trattamento adeguato.

Collo gonfio

Il gozzo, ovvero quando il collo si gonfia, si verifica quando la ghiandola tiroidea diventa anormalmente grande. Ora, quando il corpo non ha abbastanza iodio, la tiroide non è in grado di produrre abbastanza ormoni ed è così più difficile per il sangue assorbirli. Questo processo fa sì che le sue cellule si moltiplichino e crescano più del solito, rendendo il collo gonfio.

Problemi legati alla gravidanza

Le donne incinte devono prestare particolare attenzione a questo problema in quanto devono coprire non solo il loro fabbisogno ma anche quello dei nascituri. Gli ormoni tiroidei sono molto importanti per il bambino. Il deficit, inatti, ha un impatto negativo sullo sviluppo e sull’intelligenza del cervello infantile. Inoltre, a causa della carenza di iodio c’è un rischio elevato di aborto spontaneo o mortalità.

Bradicardia

La carenza di iodio è anche associata a problemi cardiaci. Per essere precisi, porta alla bradicardia, una frequenza cardiaca più lenta del normale. Quando una persona sperimenta questo sintomo, può sentirsi male, avere le vertigini e svenimenti.

Hai mai avuto un livello basso di iodio? Di quali sintomi hai sofferto? Lascia un commento!

Infine, un consiglio: scarica quest’APP di notizie: è assolutamente gratuita e troverai anche i post di SaluteLab!