In vacanza con i genitori, bimba di tre anni ha un ictus

Ora sta meglio, ma la piccola ha davanti a se un lungo percorso di riabilitazione. Ecco la sua storia.

0
2892

Si chiama Holly Alcock. È una bambina di tre anni, vive a Stafford in Inghilterra, e oggi sta imparando di nuovo tutto quello che una bimba di tre anni sa fare: parlare, camminare, mangiare, ridere, giocare. Tutta colpa di un ictus.

Lo scorso 5 giugno la piccola era partita con la famiglia per una vacanza ad Albufeira in Portogallo. Come racconta il ‘Daily Mail’, tre giorni dopo Holly è improvvisamente svenuta. Subito la corsa all’ospedale di Faro.

I dottori ci hanno spiegato che Holly aveva avuto una trombosi che aveva raggiunto il cervello e dopo una risonanza magnetica fatta una volta che si è risvegliata dal coma durato 5 giorni ci hanno detto che si trattava di un ictus” ha raccontato il padre al ‘Daily Mail.

Holly, quindi, è stata trasferita nell’ospedale di Lisbona dove ha iniziato la riabilitazione: non è in grado di stare seduta o in piedi, né di parlare. Ma si sta lentamente riprendendo.

Abbiamo dovuto insegnarle di nuovo tutto – ha raccontato il padre di Holly – e ora può sentirci e ridere. È un grande passo in avanti. Le sue gambe stanno migliorando e riesce ad alzare le braccia. Non è ancora in grado di sedersi o mangiare correttamente. Ora è come una neonata. È stato il nostro peggior incubo. Trascorriamo 14 ore al giorno in ospedale”.

La famiglia della piccola ha creato una pagina di raccolta fondi perché la riabilitazione sarà lunga e costosa.

Non sappiamo quanto sarà grave danno subito – ha concluso il genitore – e come andrà la sua guarigione. I soldi raccolti potrebbero servire per qualsiasi trattamento, ma speriamo che possano servire per regalarle un viaggio a Disneyland”.

Commenti