Vuoi evitare la depressione stagionale? Mangia meno dolci a Natale

Un team di psicologi clinici dell'Università del Kansas (USA) sostiene che l'elevato consumo di zucchero durante le festività natalizie possa scatenare la depressione.

Un team di psicologi clinici dell’Università del Kansas (USA) sostiene che l’elevato consumo di zucchero durante le festività natalizie potrebbe essere il fattore scatenante dei processi metabolici, infiammatori e neurobiologici associati alla depressione stagionale. In altre parole, per evitare di essere giù d’umore, sarebbe meglio evitare di fare scorpacciate di cioccolatini e dolcetti natalizi.

Troppo zucchero peggiora l’umore

«Un significativo consumo di zucchero, combinato con la luce fioca del solstizio d’inverno e le notti più brevi, disturba le persone inclini agli stati d’animo depressi. E può persino portare il 5 – 10% di essi a soffrire di depressione», hanno sottolineato gli autori dello studio, pubblicato su Science Direct.

Secondo i ricercatori, gli effetti dello zucchero sono dannosi. All’inizio, il loro consumo conforta e ha persino effetti positivi sul morale. Ma, in caso di quantità ingerite troppo eccessive, ha effetti paradossali e aggrava il disagio.

Le conclusioni di questo studio si uniscono a un altro studio americano pubblicato nel 2015, che ha dimostrato che le donne in postmenopausa che consumano spesso zuccheri raffinati hanno un rischio maggiore di depressione rispetto alle altre.

Fonte Topsante.com.

LEGGI ANCHE: Meno ansia e depressione nei bambini che credono in Dio.