Vuoi darti all’alimentazione cruda? Ecco 4 consigli per cominciare a farlo

Darsi al crudivorismo deve essere un'azione graduale e pianificata. Innanzitutto, perché l'aumento del consumo di fibre insolubili può causare problemi digestivi.

0
Vuoi darti all'alimentazione cruda? Ecco 4 consigli per cominciare a farlo

L’alimentazione cruda richiede un notevole onere mentale“, ha affermato la nutrizionista Perrine Bellanger a Topsante.com. “Non è una dieta per tutti. Bisogna essere molto motivati o vivere circondati da persone che si alimentano allo stesso modo“, ha aggiunto.

Poi, se mpre secondo questa esperto nutrizionista, mangiare deve essere anche una questione di piacere.

E Sarah Bienaimé, autrice del libro ‘Mi sto innamorando del crudo’, si è posta come obiettivo di accompagnare i suoi lettori che vogliono mangiare più cibro crudo ma senza convertirsi necessariamente al crudivorismo.

Ecco quattro suoi consigli:

Inizia con ricette già conosciute

Prepariamo riso o pasta, per esempio, a cui aggiungere le verdure crude anziché quelle cotte, mescolate con carote grattuggiate, semi germogliati, menta, conditi di olio d’oliva e salsa di soia“.

Chiediti sempre quale tocco di crudo potresti aggiungere a una ricetta cucinata

Nella classica zuppa di verdure, Sarah Bienaimé ama aggiungere fette di funghi crudi all’ultimo minuto o piselli freschi al posto dei crostini.

Comincia i tuoi pasti con un’insalata di verdure crude

Devi solo scegliere gli ingredienti giusti per preparare la tua insalata: quando usi ingredienti di qualità, puoi ottenere facilmente piatti molto buoni“.

Usa il congelatore

Questa modalità di conservazione (lunga), che degrada il cibo molto meno della cottura, cambierà comunque la struttura del prodotto. Basta un frullatore per preparare un sorbetto di frutta o anche un purè di piselli.

Commenti