Verruche anali o emorroidi? Scopri le differenze

Le verruche anali e le emorroidi possono avere un aspetto simile, tuttavia ci sono diverse differenze che bisogna conoscere.

Sia le emorroidi che le verruche anali possono avere l’aspetto simile e fare un auto-diagnosi errata è molto probabile; è sempre necessaria l’osservazione di un occhio esperto.

Differenza tra verruche anali ed emorroidi

Le verruche anali sono piccole escrescenze che compaiono intorno e all’interno dell’area anale, è il papillomavirus umano (HPV) a causarle. In medicina sono chiamati ‘condilomi’.

Al contrario delle emorroidi hanno un’eziologia infettiva (contagiosa) e la modalità di contagio più diffusa è quella sessuale: anche usare “giocattoli sessuali” è fonte di contagio.
Il rischio in cui si può incorrere è nell’insorgenza del cancro anale, anche se le probabilità sono basse.

Solitamente le verruche anali sono indolori, si potrebbe essere inconsapevoli di averle. Quando si verificano i sintomi, compaiono:

  • sanguinamento;
  • protuberanze vicino o all’interno dell’apertura anale che di solito sono di colore marrone chiaro o color pelle;
  • escrescenze simili a piccoli cavolfiori intorno all’ano;
  • scarico simile al muco dalle protuberanze;
  • piaghe;
  • la sensazione di avere un nodulo o qualcosa di simile nella zona anale.

Noterete come potrebbe essere facile scambiare le verruche anali per le emorroidi ma le prime sono al 90% causate dai tipi di HPV 6 o 11, ceppi che possono causare verruche su altre aree come naso, bocca e occhi.

Da notare che le verruche anali sono contagiose anche durante il trattamento e le persone con le difese immunitarie deboli sono più vulnerabili alle infezioni.

Tramite l’anoscopio il medico può porre una diagnosi differenziale tra emorroidi o verruche anali.

Le emorroidi

Le emorroidi fisiologicamente sono dei ‘cuscinetti’ composti da strutture vascolari che giocano un ruolo fondamentale nella continenza anale. Quando diventano patologiche si presentano gonfie ed infiammate causando la sindrome nota come malattia emorroidaria.

Queste possono essere esterne o interne ma in entrambi i casi non sono contagiose, a differenza delle verruche anali.

Le emorroidi interne solitamente non causano dolori ma spesso sanguinamento rettale, invece le emorroidi esterne possono produrre alcuni sintomi e forte dolore se si verifica trombosi e gonfiore nella zona dell’ano.

Periodo d’insorgenza

Sia le verruche anali che le emorroidi possono insorgere a qualsiasi età, nel primo caso in coincidenza con il periodo della vita in cui si hanno rapporti sessuali (soprattutto se occasionali e numerosi), nel secondo caso in coincidenza con la sofferenza da stipsi.