Varicella, ecco perché bisogna assolutamente evitare l’ibuprofene

In caso di varicella non va assunto l'ibuprofene. I rischi possono essere anche gravi.

0

La varicella è una malattia infettiva che, oltre al prurito, può causare dolori e febbre nei pazienti più piccoli.

Tuttavia, per alleviare questi sintomi, l’Agenzia nazionale francese per la sicurezza dei medicinali e dei prodotti sanitari (ANSM) raccomanda l’uso del solo paracetamolo, a condizione che le dosi siano adeguate al peso del bambino.

Nei bambini, infatti, l’ibuprofene deve essere evitato in caso di infezione virale perché, come nel caso dell’aspirina, può anche portare alla sindrome di Reye, una condizione rara ma pericolosa perché peggiora l’infezione.

A tal proposito, su Femmeactuelle.fr è raccontato un caso avvenuto del 2016: la varicella del bambino di una giovane madre inglese si era trasformata in un incubo.

Su Facebook la donna aveva raccontato che suo figlio era stato portato al Pronto Soccorso a causa di una febbre alta a causa della varicella e quattro medici diversi avevano prescritto il Nurofen. Questo farmaco antinfiammatorio non steroideo, però, contiene ibuprofene.

Le condizioni del bambino peggiorarono: carnagione grigiastra, vesciche su totto il corpo, reazioni cutanee ovunque… stava sviluppando una sepsi, un’infezione generalizzata che può essere anche mortale.

Il piccolo è stato poi salvato e la madre ha voluto condividere la sua esperienza sui social media per sensibilizzare il maggior numero possibili di genitori su questo rischio poco conosciuto.

Commenti