Vaccino Pfizer, EMA autorizza l’uso negli adolescenti di 12 – 15 anni

L'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) ha approvato l'utilizzo del vaccino Pfizer - BioNTech contro il Covid-19 anche per gli adolescenti tra i 12 e i 15 anni.

L’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) ha approvato l’utilizzo del vaccino Pfizer – BioNTech contro il Covid-19 anche per gli adolescenti tra i 12 e i 15 anni.

«Gli effetti indesiderati più comuni nei ragazzi di età compresa tra 12 e 15 anni sono simili a quelli nelle persone di età pari o superiore a 16 anni. Includono dolore al sito di iniezione, stanchezza, mal di testa, dolori muscolari e articolari, brividi e febbre. Questi effetti sono generalmente lievi o moderati e migliorano entro pochi giorni dalla vaccinazione», ha reso noto l’agenzia europea.

L’uso del vaccino Pfizer-BioNTech contro il Covid-19 per gli adolescenti di età compresa tra 12 e 15 anni «sarà lo stesso delle persone di età pari o superiore a 16 anni». «Viene somministrato come due iniezioni nei muscoli della parte superiore del braccio, somministrate a distanza di tre settimane».

Lo ha reso noto l’EMA. «Gli effetti di Comirnaty sui adolescenti sono stati studiati in 2.260 ragazzi di età compresa tra 12 e 15 anni. Lo studio è stato condotto in conformità con il piano di indagine pediatrica (Pip) della Comirnaty, approvato dal Comitato pediatrico dell’Ema. Lo studio ha dimostrato che la risposta immunitaria a Comirnaty in questo gruppo è paragonabile alla risposta immunitaria nella fascia di età compresa tra 16 e 25 anni (misurata dal livello di anticorpi contro SARS-CoV-2)».

LEGGI ANCHE: Covid-19, dal 3 giugno vaccino per tutti in Italia.