Vaccino anti Covid-19, “rischi per malati over 80”, l’allarme dalla Norvegia

La Norvegia ha avvertito che le vaccinazioni contro il Covid-19 possono essere troppo rischiose per i malati terminali molto anziani.

Image Credit: Esbenklinker/DepositPhotos

La Norvegia ha avvertito che le vaccinazioni contro il Covid-19 possono essere troppo rischiose per i malati terminali molto anziani, dopo che 23 persone sono morte in seguito alla somministrazione della prima dose.

Lo riporta Bloomberg. Di queste vittime, 13 sono state finora sottoposte ad autopsia con risultati che suggeriscono che effetti collaterali comuni possono aver contribuito a gravi reazioni in persone anziane e fragili, secondo l’Agenzia norvegese per i medicinali.

«Per le persone molto fragili, anche gli effetti collaterali dei vaccini relativamente lievi possono avere gravi conseguenze», ha detto il Norwegian Institute of Public Health.

«Per coloro che hanno comunque una vita residua molto breve, il beneficio del vaccino può essere marginale o irrilevante».

La Norvegia ha finora somministrato almeno una dose a circa 33.000 persone, concentrandosi su quelle considerate più a rischio se contraggono il virus, compresi gli anziani. La maggior parte delle dosi somministrate sono del vaccino Pfizer-BioNTech. Fonte: LaPresse.

LEGGI ANCHE: Quanto dura l’immunità per chi guarisce dal Covid-19?