Usare smartphone e tablet di notte rende gli uomini sterili?

Sappiamo già che la luce blu dei dispositivi elettronici fanno male al sonno.

Ma non solo. Uno studio preliminare pubblicato sulla rivista Sleep ha rivelato che l’esposizione notturna alla luce degli smartphone e dei tablet ha un effetto negativo anche sulla qualità dello sperma.

Nel dettaglio, i ricercatori hanno analizzato lo sperma di 116 uomini di età compresa tra i 21 e i 59 anni e i loro schemi di sonno tramite un questionario.

«L’uso di smartphone e tablet di notte e dopo essere andati a letto è correlato a una minore qualità dello sperma», ha affermato Amit Green, autore principale dello studio e responsabile della ricerca presso l’Istituto di sonno e salute all’Assuta Medical Center di Tel Aviv, in Israele.

«Anche la visione serale di tutti gli schermi (smartphone, tablet e televisione) è correlata a un calo della concentrazione degli spermatozoi», ha aggiunto. Secondo i ricercatori, tra gli elementi da attenzionare c’è la luce di breve lunghezza d’onda (blu), emessa dai dispositivi elettronici, che influisce sulla qualità del sonno.

Tuttavia, la luce blu non è necessariamente responsabile. Uno studio precedente dell’Università di Manchester ha mostrato che i colori «caldi» nella modalità notturna degli smartphone hanno un effetto sull’orologio biologico ancora peggiore rispetto ai colori freddi.

Il modo migliore per preservare il sonno e la fertilità è spegnere gli schermi almeno due ore prima di coricarsi.