Tumore alla testa e al collo: ecco perché bisogna assolutamente smettere di fumare

Un nuovo studio della Thomas Jefferson University (Stati Uniti) si rivolge ai pazienti con tumore alla testa e al collo con un messaggio molto semplice: è importante smettere di fumare.

0

Il tumore alla testa e al collo si sviluppa nel tratto aerodigestivo superiore (lingua, labbra, bocca, gola…) ma anche nei seni nasali o nella cavità nasale o nella laringe.

Il sintomo principale è un aumento della dimensione del collo presente per più di 3 settimane.

Un nuovo studio della Thomas Jefferson University (Stati Uniti) si rivolge ai pazienti con tumore alla testa e al collo con un messaggio molto semplice: è importante smettere di fumare.

Il fumo della sigaretta rende il cancro più aggressivo

I ricercatori americani sostengono di aver studiato l’impatto del fumo della sigaretta sulle cellule tumorali (note come ‘fibroblasti’) e hanno scoperto che ha il potere di “rafforzare” il tumore.

Le particelle del fumo sono in grado di riprogrammare le cellule tumorali: diventa più resistente, più mobile, più aggressivo e cresce più velocemente“, ha affermato il professor Ubaldo Martinez-Outschoorn, autore principale dello studio. Inoltre, queste particelle riducono l’efficacia del sistema immunitario contro le cellule tumorali: “i fibroblasti esposti al fumo della sigaretta rendono meno efficace l’attuale immunoterapia“, ha aggiunto.

Sebbene poco noto, il cancro alla testa e al collo è il sesto tumore più comune al mondo.