Troppe feci nello stomaco gli paralizzano la gamba: 53enne ha rischiato di morire

Un team di medici australiani sono intervenuti dopo che un uomo è diventato così stitico che la sua materia fecale gli ha causato la paralisi di una gamba.

0

Un team di medici australiani è intervenuto dopo che un uomo è diventato così stitico che la sua materia fecale gli ha causato la paralisi di una gamba.

Un 53enne, infatti, si è recato al Pronto Soccorso con forti dolori addominali da tre giorni, gonfiore e nausea. Inoltre, avvertiva foti dolori alla gamba destra che non era riuscito a muovere nelle precedenti 24 ore. L’arto, come riportato dai medici sulla rivista scientifica BMJ, non aveva pulsazioni palpabili ed era freddo al tatto.

La storia medica dell’uomo non ha rivelato l’assunzione di droghe e nessun rischio di malattie vascolari. Si è scoperto che davvero stava patendo una grave costipazione.

Una scansione dell’addome, poi, ha rivelato che il 53enne stava soffrendo di una compattazione fecale massiccia e di una sindrome del compartimento addominale potenzialmente pericolosa per la vita (aumento della pressione nell’addome).

La scansione, inoltre, ha mostrato che la sua materia fecale era così tanta che stava facendo pressione sull’arteria iliaca destra, causando il dolore alla gamba e la paralisi.

Per via della gravità del caso (l’uomo stava anche mostrando segni di insufficienza renale e acidosi metabolica che avviene quando i reni smettono di rimuovere la stessa quantità di acido dal corpo) l’australiano è stato subito portato in chirurgia per rimuovere la materia fecale e alleviare la pressione addominale. Tramite l’intervento sono stati rimossi circa 2 litri di feci.

Dopo che l’enorme quantità di massa fecale è stata rimossa, l’uomo ha cominciato ad avere sollievo e quattro giorni dopo ha potuto lasciare l’unità di terapia intensiva, anche se gli ci sono voluti altri 13 giorni prima di poter camminare di nuovo.

Commenti