Tiroide in salute: ecco alcuni consigli alimentari

Affinché la tiroide funzioni bene è necessario fare un'alimentazione sana. Di seguito è riportato l'elenco degli alimenti, che possono avere un effetto positivo o negativo sulla tiroide.

0

Affinché la tiroide funzioni bene è necessario fare un’alimentazione sana. Di seguito è riportato l’elenco degli alimenti che possono avere un effetto positivo o negativo sulla tiroide:

SALE

Lo iodio è vitale per il corretto funzionamento della tiroide. La carenza di iodio è rara. Si consiglia, inoltre, di aggiungere sale da cucina iodato ai pasti. Può essere trovato in quasi tutti i negozi, basta controllare l’etichetta sulla confezione.

VERDURE A FOGLIA VERDE

Le verdure a foglia verde, come gli spinaci e la lattuga, sono ricche di magnesio, un minerale essenziale per molti processi dell’organismo. La carenza di magnesio può portare a sintomi come estrema stanchezza, crampi muscolari e battito cardiaco irregolare.

NOCI

Le noci che sono ricche di ferro includono anacardi e mandorle; anche i semi di zucca sono una buona fonte di questo elemento. Particolarmente consigliate sono le noci del Brasile: ricche di ferro, ma anche di selenio, un elemento di cui la tiroide ha bisogno per funzionare bene.

FRUTTI DI MARE

Pesce, gamberetti e alghe sono ricchi di iodio. La tiroide ha bisogno di iodio, ma troppo iodio può effettivamente danneggiare la ghiandola, soprattutto se si verificano problemi tiroidei.

CAVOLO RICCIO

Il Kale (cavolo riccio) è un alimento di tendenza ma può costituire un problema per la salute se assunto in quantità eccessive. Può accadere, anche se molto raramente, che il cavolo riccio possa impedire alla tiroide di assimilare lo iodio. Lo stesso vale per cavoli, broccoli, cavolfiori e cavolini di Bruxelles.

SOIA

Alcuni prodotti a base di soia, come il latte di soia e l’edamame (fagioli di soia acerbi), possono influire negativamente sulla funzione tiroidea. Ma questo può accadere in presenza di una carenza di iodio e nel caso di consumo eccessivo del prodotto.

CARNI DI ORGANI

Le carni di organi, ad es. fegato, reni o cuore, contengono un sacco di acido lipoico. L’acido lipoico è anche disponibile sottoforma di integratori. Un’eccessiva assunzione di acido lipoico può avere un effetto negativo sulla funzione tiroidea e interferire con i farmaci assunti per patologie della tiroide.

GLUTINE

Per chi soffre di intolleranza al glutine si consiglia di evitarne il consumo in qualsiasi forma. Il consumo di glutine, in questo caso, può influire sulla salute della tiroide e portare a ipotiroidismo dell’ipertiroidismo.

Ecco alcuni consigli qualora si segua una terapia per problemi alla tiroide:

  • è meglio prendere la medicina della tiroide al mattino, a stomaco vuoto;
  • alcune vitamine e antiacidi possono interferire con la medicina della tiroide. Qualora fosse necessario assumerli, si consiglia di consultare un medico.

 

Commenti