Test antidroga fai da te: come funzionano e quanto sono efficaci

Tra i tanti test fai da te che è possibile reperire comodamente in farmacia ce ne è uno che può risultare particolare e la cui esistenza non è nota a tutti. I test antidroga sono strumenti molto richiesti che possono segnalare l’eventuale presenza nelle urine di sostanze stupefacenti. Si parla soprattutto di alcune sostanze che possono essere individuate all’interno delle urine, ovvero cocaina, marijuana, amfetamine, oppiacei e ketamina.

I test di questo genere disponibili oggi sul mercato sono piuttosto affidabili, non infallibili ma d’altra parte nessun prodotto di questo genere lo è; facili da applicare possono garantire un risultato in tempi rapidi, mediamente in pochi minuti, per chi ha la necessità di scoprire eventuale presenza di sostanza stupefacenti nel proprio organismo o in quello di un’altra persona.

Spesso e volentieri sono i genitori, ad esempio, ad acquistare test per verificare la presenza di droga nelle urine del proprio figlio. D’altra parte quello del consumo della droga in fasce di età sempre più giovani è un tema molto delicato ed ampiamente in crescita, purtroppo, all’interno della nostra società.

Come funziona un test antidroga

Un test antidroga come detto può essere acquistato comodamente in farmacia e va ad analizzare le urine del diretto interessato per verificare eventuale presenza di sostanze stupefacenti. Il funzionamento è piuttosto intuitivo e rapido: si procede estraendo il test dalla confezione, si va poi a rimuovere il tappo del contenitore e si può urinare direttamente nell’apposito beccuccio.
A quel punto tutto ciò che occorre fare è attendere qualche minuto e andare infine a rimuovere l’etichetta. Sotto ci sarà il risultato del test che potrà essere positivo, negativo o nullo. In quest’ultimo caso sarà necessario effettuare un nuovo test acquistandone un altro (e comunicando alla farmacia il risultato nullo del precedente test).

Quanto sono attendibili i risultati?

Ma i risultati di questi test sono attendibili? Una domanda che si sente spesso fare anche perché ormai, in farmacia, è possibile reperire test di ogni genere, da quelli per la gravidanza a quelli sul Covid, più recenti, passando addirittura per i testi che sono in grado di verificare presenza del virus dell’Hiv.

Quasi sempre si parla di test che possono essere acquistati con pochi euro, senza prescrizione medica, ed ai quali ci si rivolge per semplicità oltre che per un discorso di privacy: rispetti ai tradizionali esami di laboratorio, infatti, tutelano la riservatezza di chi li esegue.

Mediamente l’attendibilità di un test acquistato in farmaci è del 98/99% se fatto correttamente; questo perché, come ovvio, il doverli eseguire da soli presso la propria abitazione, quindi senza personale medico, può portare ad errori nella procedura che poi possono risultare determinanti sull’esito finale.

In linea generale tutti i test presenti oggi in farmacia ed eseguibili in modalità fai da te non sono esenti da errori e non possono mai essere considerati sostitutivi al 100% di un esame medico. In sostanza il consiglio, in caso di dubbi, è sempre quello di effettuare poi ulteriori approfondimenti.