Stai cercando di vaccinarti? Come può aiutarti internet

Facebook e Google hanno messo a punto degli strumenti digitali aiutano ad orientarsi nella campagna di vaccinazione.

Photo by CDC on Unsplash
  • Aziende tecnologiche come Facebook e Google hanno promosso nuovi strumenti per aiutare a connettere gli utenti agli appuntamenti per le vaccinazioni.
  • Questi strumenti non solo possono aiutare le persone a prenotare appuntamenti per un vaccino COVID-19 nella loro zona, ma forniscono anche risposte a domande comuni.
  • Alcuni di questi strumenti includono anche funzionalità che consentono alle persone di condividere che sono stati vaccinati e incoraggiano gli altri a fare lo stesso.

Giganti della tecnologia come Facebook e Google hanno promosso nuovi strumenti per aiutare a connettere gli utenti agli appuntamenti per le vaccinazioni e importanti informazioni di salute pubblica sui vaccini.

Come le aziende tecnologiche stanno collegando le persone ai vaccini

Una realtà mediata dalla tecnologia sta prendendo campo in America dove il 38% della popolazione ha ricevuto almeno una dose di vaccino, mentre il 23,6% è completamente vaccinato, secondo gli ultimi dati dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC).

Resta però l’urgenza di vaccinare più persone possibili, come del resto in tutto in mondo. In Italia sono ancora 5.215.459 le persone vaccinate ed un totale di 17.751.562 dosi somministrate.

Un numero di vaccinati che si fa sempre più crescente in un contesto in cui non mancano rallentamenti e lacune.

Tuttavia, dato quanto la tecnologia sia onnipresente nelle nostre vite, le aziende tecnologiche hanno sviluppato modi in cui le loro piattaforme potrebbero aiutare ad alimentare questa spinta alla vaccinazione e colmare alcune di queste lacune che potrebbero potenzialmente rallentare il nostro progresso verso l’immunità di gregge.

Attualmente, quella che stiamo trattando è una realtà che è approdata negli USA e che ha l’obiettivo di espandersi in tutti gli Stati.

A marzo, il CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha annunciato diverse iniziative per connettere le persone alle risorse necessarie per i vaccini.

Uno dei principali programmi della società di social media è una partnership con il Boston Children’s Hospital per trovare ‘luoghi vicino a te’ che stanno distribuendo il vaccino. Ciò include orari di apertura, informazioni di contatto e collegamenti per fissare un appuntamento.

Questo hub “COVID-19 Information Center” sul sito è supportato in 71 lingue con piani per continuare a espandersi gradualmente a livello globale man mano che i vaccini diventeranno più disponibili. Il tracker del vaccino e l’hub potranno essere trovati direttamente sul tuo feed di notizie di Facebook.

Tra le molte iniziative dell’azienda ci sono i chatbot di WhatsApp per aiutare a connettere le persone alle risorse sui vaccini e rispondere alle domande in tempo reale alle domande che potrebbero avere.

Instagram è stato anche al centro delle iniziative COVID-19 di Facebook. La popolare app per la condivisione di foto ha un proprio portale di informazioni degli enti sanitari locali e dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

I post contenenti immediatamente qualsiasi informazione su COVID-19 vengono contrassegnati con etichette che rimandano a informazioni verificabili sulla pandemia e sulle informazioni sui vaccini.

Ad aprile, Instagram ha anche lanciato “frame di profilo” in collaborazione con il Dipartimento della salute e dei servizi umani (HHS) degli Stati Uniti e con il CDC, dove le persone possono condividere di essere state vaccinate e incoraggiare altri a farlo.

Allo stesso modo, gli utenti possono condividere le storie di Instagram “Mi sono vaccinato”: tutti gli utenti che includono un adesivo “Mi sono vaccinato” vedranno le loro storie unite ad altri sulla home page principale dell’app.

Quando vengono toccati, gli adesivi stessi possono collegare le persone alle informazioni sui vaccini.

COVID-19 ha accelerato e approfondito la collaborazione tra organizzazioni sanitarie, aziende tecnologiche e governi. Questa è una buona cosa. Le aziende tecnologiche sfruttano la nostra portata per mettere in contatto molte persone con informazioni di esperti, velocemente“, ha dichiarato a Healthline Kang-Xing Jin, responsabile della salute di Facebook.

Quando lo facciamo insieme a esperti di salute, poniamo le basi per migliori risultati di salute nel mondo reale“, ha detto.

Jin ha aggiunto che le persone hanno maggiori probabilità di essere vaccinate se vedono amici e familiari fare lo stesso.

I nuovi frame del profilo del vaccino COVID-19 sono stati sviluppati in collaborazione con il CDC e il Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti e ora le persone possono facilmente mostrare il loro sostegno al vaccino e vedere altri fare lo stesso“, ha detto Jin nella dichiarazione.

In un post sul blog, il CEO di Google e di Alphabet Sundar Pichai ha scritto che la società stava anche semplificando la ricerca di siti di vaccinazione sul suo popolare motore di ricerca.

Facebook, tramite i suoi nuovi tools, mira a raggiungere una vasta gamma di persone, non solo gli americani. Questi nuovi strumenti potrebbero far aumentare la consapevolezza su un argomento molto delicato di salute pubblica e indirizzare tutti verso le risorse necessarie.