Soffri di crampi notturni? Ecco le cause e come evitarli

Ecco alcune cause possibili dei crampi notturni e come provare a risolvere il problema.

0
gambe pesanti

I crampi notturni ti spezzano il sonno? Chi ne soffre è costretto a svegliarsi nel cuore della notte in preda a dolori lancinanti, costretti a perdere anche ore prima di smaltirli.

I più dolorosi sono quelli alle gambe e in gergo si chiamano “Charley Horse”: un dolore all’improvviso che colpisce i piedi o più spesso polpacci e cosce mentre si sta dormendo.

Ecco alcune cause possibili e come risolverli:

DISIDRATAZIONE: provare a bere più acqua. Spesso questi crampi arrivano d’estate, quando fa molto caldo e si suda. La causa è la disidratazione e la carenza di elettroliti.

FREDDO: al contrario, i crampi possono arrivare anche quando le temperature si fanno molto rigide. Accade perché i muscoli si contraggono e irrigidiscono, perdendo elasticità

ESERCIZIO FISICO: troppa attività fisica può avere impatto sui muscoli, ma nel contempo allenarli può essere un ottimo rimedio per abituarli alla stanchezza.

Le soluzioni da adottare assomigliano agli “antichi rimedi della nonna”: uno tra questi è quello di posizionare una saponetta tra il materasso e il lenzuolo. Oppure, anche se più sgradevole, bere l’acqua dei sottaceti.

Commenti