6 modi per smettere di mangiarsi le unghie

Mangiarsi le unghie può compromettere l'aspetto sociale ma anche il tuo benessere psichico e la tua salute. Come evitarlo.

Il tuo istinto nel mangiarti le unghie è risale alla giovane età, per te è diventato un gesto quasi inconsapevole ed automatico e le unghie hanno assunto forme irregolari.

Diverse l’una dall’altra cose come sono diversi i momenti in cui ti approcci nel farlo (quando sei agitata, stressata, pensierosa, nervosa).

Esistono dei rimedi efficaci che possono aiutarti nello smettere senza risentirne: tutto comincia da un pensiero consapevole seguito da un’azione.

Mangiarsi le unghie: i rimedi che attraversano il pensiero per diventare azione

Un problema che ti appartiene ma che ha delle ripercussioni sul sociale: tu con le tue mani esprimi di chi sei. La cura estetica rappresenta l’identikit della tua persona (almeno in apparenza), ti rapporti mostrando le parti nude di te: il viso e le mani.

Se non ci avevi mai pensato, questo è il momento per farlo: soffri di onicofagia, un disturbo che ti porta a mangiare compulsivamente le unghie.

Questo può compromettere non solo l’aspetto sociale di cui abbiamo accennato ma anche il tuo benessere psichico e la tua salute, difatti i germi si annidano anche nelle unghie e possono rappresentare un pericolo per il tuo organismo nel momento in cui porti alla bocca le tue dita.

Le malattie a cui sei esposta riguardano quelle legate all’apparato respiratorio, gengive e denti.

Vuoi riuscire ad affrontare questo problema? L’approccio psicoterapico

Come prima cosa rivolgiti ad uno psicoterapeuta con il quale potrai condurre un percorso di consapevolezza e scoprire le cause scatenanti del tuo stato di ansia e stress. Oppure le conosci ma non sai come affrontarle, in quel caso un approccio cognitivo-comportamentale potrebbe fare al caso tuo.

Nell’attesa che tu prenda questa decisione importante per la tua salute psico-fisica, ti proponiamo altri rimedi che puoi iniziare ad inserire lentamente nella tua vita:

I SAPORI AMARI

Per impedire alla tua bocca di approcciare alle unghie potresti utilizzare dei gel a base di aloe vera o del peperoncino, il loro sapore è amaro e immediatamente verrai colta da un gusto sgradevole che t’impedirà di riprovarci.

FIORI DI BACH

Questi fiori possono aiutarti a riequilibrare il tuo stato di benessere, allontanando quell’ansia che ti avvolge e stravolte al punto da soffrire di questo problema.

STROFINA L’AGLIO

Per quanto possa apparire ‘inusuale’, potrai provare a strofinare dell’aglio sotto le unghie (non preoccuparti dell’odore che potresti emettere, magari lo strofini la sera prima o quando sei a casa).

FAI LA MANICURE

Prenderti cura delle tue mani apporterà dentro te un senso di sollievo perché ti starai prendendo cura della tua persona, inoltre risolverai ‘l’irregolarità’ della forma delle unghie e con lo smalto applicato non avrai l’istinto ossessivo nel mangiarle.

MANTIENITI ATTIVO

Prova a mantenere le tue mani occupate, in attività. Potresti acquistare una pallina anti-stress che svolgerà una doppia funzione: ti rilasserà e ti allontanerà dal vizio compulsivo.