Sei introverso? Vediamo se ti riconosci in questi 9 segni

Essere introversi o estroversi è una qualità innata delle nostre personalità.

0

Essere introversi o estroversi è una qualità innata delle nostre personalità.

Gli estroversi sono più orientati al mondo esterno, mentre gli introversi tendono ad essere più introspettivi, ma entrambi questi tratti hanno i loro vantaggi. Alcuni stereotipi persistono su questi due tipi di personalità: gli introversi sono spesso visti come timidi, persino antisociali, mentre gli estroversi sono talvolta percepiti come superficiali.

In realtà, gli introversi possono divertirsi circondandosi di persone ma non nello stesso modo degli estroversi; e gli estroversi possono essere curiosi e avere una profonda conoscenza dei soggetti che li interessano. Quindi, l’introversione e l’estroversione non riguardano solo il comportamento sociale.

I SEGNI DI UN INTROVERSO

Non puoi dire subito che qualcuno sia un introverso. Potresti anche non sapere con certezza di essere introverso. C’è anche un tipo di personalità chiamato ambiverso, cioè qualcuno che ha entrambe le caratteristiche.

Ad ogni modo, ci sono alcuni segni distintivi che caratterizzano le persone introverse:

PIACE STARE DA SOLI

Gli introversi si sentono svuotati dopo aver passato troppo tempo a parlare con gli altri. Devono ‘fare rifornimento’, dedicando parte del proprio tempo alle attività solitarie preferite, come leggere un libro o guardare un film.

TENDONO A CONCENTRARSI SU UNA COSA

Gli introversi si concentrano su una cosa e la studiano nel dettaglio e non sprecano tempo dilettandosi su tutto.

RARAMENTE COMINCIANO UNA COMUNICAZIONE

Gli introversi amano parlare con i propri amici ma, nella maggior parte dei casi, è l’altra persona che chiama o scrive per prima.

SCELGONO PARTNER ESTROVERSI

In ogni relazione possiamo spesso notare un perfetto equilibrio di energia.Gli estroversi aiutano gli altri a esplorare il loro lato divertente. Gli introversi, invece, sono ascoltatori attenti e i partner possono essere certi di essere ascoltati.

MONOLOGO INTERIORE INCESSANTE

Il monologo interiore degli introversi non si ferma mai. Gli introversi riflettono attentamente sulle cose prima di prendere una decisione. Ecco perché perdono anche più tempo degli estroversi.

POSSONO AVERE LA PRESSIONE BASSA

Secondo uno studio giapponese condotto nel 2006 la pressione sanguigna degli introversi sembra essere inferiore a quella degli estroversi.

PREFERISCONO LAVORARE IN UN AMBIENTE TRANQUILLO

Gli estroversi hanno bisogno di un ambiente stimolante dove lavorare e non amano i compiti monotoni. Gli introversi, d’altro canto, preferiscono un ambiente tranquillo, privo di distrazioni, per lavorare al meglio.

NON SEMPRE VOGLIONO ESPRIMERE LA PROPRIA OPINIONE

Quando partecipano a una qualsivoglia discussione raramente gli introversi condividono le proprie opinioni, a meno che non venga loro richiesto di farlo. Gli introversi esprimono i propri pensieri su un argomento solo quando è necessario e utile.

AVVERSI ALLE CHIACCHIERE

Gli introversi sono riluttanti a impegnarsi in conversazioni che hanno poco significato.

Commenti