Salute della pelle, tutti i vantaggi dei bagnoschiuma senza nichel

Il bagnoschiuma è il detergente per eccellenza, perché si può usare sia sotto la doccia che per un bagno rilassante.

Ovviamente, va scelto rispettando la propria tipologia di pelle, che potrebbe essere più o meno incline alla comparsa di irritazioni cutanee e arrossamenti. In commercio vi sono molti prodotti validi dalle profumazioni più variegate e con INCI specifico per le singole esigenze.

Altrettanto importante sarà assicurarsi di essere o meno allergici a determinati ingredienti, primo fra tutti il nichel, spesso presente all’interno dei prodotti dermocosmetici.

Il consiglio, a questo proposito, è quello di scegliere un bagnoschiuma delicato senza nichel, che permette di detergere e idratare la pelle in modo efficace e, al tempo stesso, tutelarla al meglio da possibili reazioni avverse.

Gli ingredienti di un bagnoschiuma senza nichel

Il nichel è uno degli elementi che possono portare allergie nei soggetti predisposti, per questo nei prodotti che ne sono provi si trova l’indicazione chiara della mancanza di tale metallo.

Significa che il bagnoschiuma è stato testato per riscontrarne tracce ed è stato stabilito che, durante le lavorazioni, la quantità di nichel rilasciata è stata minima oppure nulla. Ciò impedirà alla pelle di arrossarsi o persino di presentare sgradevoli eruzioni cutanee.

Vengono fatte le stesse segnalazioni anche per riportare l’assenza di parabeni, siliconi e tutto ciò che non sia 100% naturale e, quindi, potenzialmente aggressivo per la pelle.

In commercio è possibile scegliere tra un’ampia varietà di bagnoschiuma privi di nichel, orientandosi su quello più adatto al proprio tipo di cute, se più grassa, più secca oppure mista. I cosiddetti saponi non saponi, ad esempio, bilanciano il pH favorendo la corretta idratazione.

Spesso nelle formulazioni prive di nichel è possibile trovare glicerina e oli emollienti (come quello di riso o di jojoba), che ristabiliscono la corretta idratazione, oppure elementi naturali quali gli agrumi per bilanciare l’eccesso di sebo.

Talvolta, tra gli ingredienti si annoverano anche le micelle, che coadiuvano nell’idratazione quotidiana e lasciano morbida la pelle più a lungo: questo perché hanno un’azione tensioattiva che attira le impurità e le imprigiona, lavandole via più facilmente con il risciacquo e al contempo trattengono più a lungo le molecole d’acqua.

Le profumazioni più diffuse dei bagnoschiuma senza nichel

Con un bagnoschiuma senza nichel è possibile fare la doccia o il bagno in totale relax, scegliendo tra tanti buoni aromi la fragranza di cui beneficiare: ad esempio, con gli estratti di fiori come la fresia, la rosa e la gardenia.

Ma non mancano il miele e l’avena, che oltre a un’azione normalizzante sulla cute hanno un profumo delicato, oppure il patchouli e la lavanda, dal potere rilassante, il bergamotto e il lime, rinfrescanti ed energizzanti, o le mandorle, che ammorbidiscono e hanno un aroma tipico.

Indipendentemente dal bagnoschiuma prescelto, può essere utile ricordare come, per iniziare al meglio la giornata e ridurre lo stress, molti effetti consiglino di idratarsi al mattino attraverso una doccia fredda.

Si tratta, infatti, di una soluzione che porta molteplici vantaggi, che vanno dal rafforzamento del sistema immunitario alla stimolazione del metabolismo. Fare una doccia fredda al mattino e concludere la giornata con un bel bagno caldo rilassante (scopri qui i benefici di un bagno caldo), allora, potrebbe rivelarsi il connubio perfetto per allontanare lo stress e prendersi cura al meglio del proprio corpo, mantenendo la pelle sempre morbida, idrata e senza arrossamenti grazie all’effetto del bagnoschiuma senza nichel.