Retinopatia diabetica: sintomi, fattori di rischio e prevenzione

Il diabete può portare a una serie di complicazioni, soprattutto se non monitorato come si deve.

0
retinopatia

Il diabete può portare a una serie di complicazioni, soprattutto se non monitorato come si deve. Uno dei problemi che questa malattia può causare è la perdita della vista a causa della retinopatia diabetica.

In caso di diabete, di tipo 1 o di tipo 2, bisognerebbe prendere misure per mantenere gli occhi il più sani possibile e rilevare la retinopatia in anticipo.

SINTOMI DELLA RETINOPATIA DIABETICA

Di solito, quando comincia a svilupparsi la retinopatia diabetica, non compaiono subito i sintomi. Man mano che la condizione peggiora, però, può accadere questo:

  1. macchie scure nel campo visivo;
  2. vista sfocata;
  3. capacità diminuita di distinguere i colori;
  4. punti neri nella vista;
  5. vista deteriorata.

In molti casi, il danno agli occhi causato dal diabete è permanente. Ecco perché è importante rivolgersi subito a un medico in caso di diabete e presenza dei sintomi appena elencati.

FATTORI DI RISCHIO

Alcuni pazienti con il diabete hanno più probabilità di altri di sviluppare la retinopatia diabetica.

Il rischio di sviluppare la condizione, infatti, è più alto se:

  • diabete per tanto tempo;
  • livelli di zucchero nel sangue costantemente elevati;
  • livelli alti di colesterolo;
  • gravidanza;
  • origine asiatica, africana o ispanica;
  • fumo e/o masticazione del tabacco.

PREVENZIONE

Si possono prendere delle precauzioni per preservare la vista o almeno ritardare o rallentare lo sviluppo della retinopatia diabetica:

  • mantenere stabile il livello di zucchero nel sangue e controllare regolarmente i livelli;
  • prendere misure per mantenere la pressione sanguigna e il colesterolo entro i limiti;
  • fare esercizio fisico regolarmente e seguire una dieta sana;
  • non fumare o masticare tabacco;
  • non saltare gli sami oculistici annuali;
  • in caso di rischio maggiore, chiedere al medico se si ha bisogno di esami oculistici più frequenti;
  • in caso di gravidanza, fare un esame oculistico completo il prima possibile.

Commenti