Retinopatia: cos’è, forme, sintomi, diagnosi e cura

La Retinopatia diabetica è una complicazione del diabete che colpisce gli occhi. Cause, sintomi e trattamento.

Hai il diabete e ti è stata diagnostica la retinopatia diabetica, all’inizio i sintomi non erano presenti dopo hanno fatto la loro comparsa: le prime macchie, i puntini, etc.

Oppure è stata rilevata un’altra forma di questa patologia.

In ogni caso, sei entrato in agitazione, non sai di cosa si tratta nello specifico.

Se vuoi capirne di più, continua nella lettura.

Retinopatia: le diverse forme di manifestazione e di cura della patologia retinica

Parlare di retinopatia vuol dire fare riferimento a diverse forme di questa patologia della retina (la membrana più interna del bulbo oculare che si occupa di ‘trasferire’ le informazioni al sistema nervoso tramite il nervo ottico).

Nelle forme più gravi possono portare alla perdita della vista motivo per cui non deve essere una patologia sottostimata e sottovalutata dal paziente che ne è affetto.

Potrai accorgerti di vivere questa condizione nel momento in cui ne riconoscerai i sintomi e ne parlerai al tuo medico di fiducia.

I gruppi più conosciuti di questa seria patologia sono:

  • Distacco della retina, in questo caso è la retina a distaccarsi dal tessuto sottostante provocando in alcuni casi la perdita della vista, dipende dal livello di distacco retinico. E a questa è associata la prognosi.
  • Degenerazione maculare legata all’età (o maculopatia senile), patologia legata all’età (>55 anni) soprattutto all’invecchiamento e alla degenerazione della macula.Causa perdita grave della visione.
  • Retinopatia diabetica, è una complicanza oculare del diabete mellito, molto frequente.Da asintomatica prosegue con una sintomatologia importante: annebbiamento, perdita acutezza visiva, percezione di aree scure nel campo visivo, difficoltà nella percezione dei colori.
  • Retinopatia ipertensiva, si manifesta in seguito alla presenza di un’ipertensione cronica, maligna e tossiemia gravidica.Può causare una visione annebbiata e distorta.
  • Retinopatia ateriosclerotica, avviene un restringimento dei vasi arteriosi e l’aterazione delle loro pareti formando essudato, emorragie e trombosi.
  • Retinite, infiammazione della retina. I sintomi sono cecità crepuscolare e notturna, restringimento del campo visivo.

Se hai il dubbio di essere incorso in una retinopatia puoi recarti da un oculista per la corretta diagnosi.

Sono differenti gli esami diagnostici che possono essere utilizzati tra cui: esame del campo visivo, esame del fondo oculare, Test di Amsler, Tomografia a coerenza ottica (OCT).

Cura e trattamento delle diverse retinopatie

La cura della retinopatia dipende dalla sua forma e deve essere tempestiva.

Per la retinopatia diabetica è importante andare a curare il diabete come primo step.

Si può intervenire con la fotocoagulazione laser o nei casi più gravi con un intervento chirurgico.

Per la retinopatia ateroscleriotica possono essere indicati dei farmaci.

Per la degenerazione maculare non esistono attualmente delle cure risolutive ma si può ridurre la sua severità tramite dei farmaci mirati.

Per la retinite infettiva si utilizzano gli antibiotici.

Per il distacco della retina è importante la prevenzione tramite visite oculistiche regolari, se c’è stato il distacco della retina si opterà per un intervento ab-esterno o per altre modalità validate.

La retinopatia ipertensiva viene controllata con la gestione dell’ipertensione e questa viene condotta con la terapia farmacologica.