Quante volte a settimana bisogna fare l’amore?

All'inizio della relazione il numero di volte in cui si faceva l'amore era svariato, dopo invece le cose sono cambiate. Come mai? E' normale? Parlano gli esperti.

Passa il tempo e la passione iniziale inizia a sfumare. Eppure di sfumature iniziali ce n’erano parecchie, per non parlare di tutte quelle fantasie e posizioni che sembravano quasi una scoperta, una prima volta.

Oggi sì, ci si ama ancora, ma la voglia è diminuita e non per mancanza di attrazione. Semplicemente, le priorità sono cambiate, il tempo, gli impegni fagocitano. Lo stress a volte toglie l’energia per dedicarsi all’amore fisico.

Iniziano le prime discussioni, i primi pareri discordanti, uno dei due partner risente di questo cambiamento. Si è passati dal farlo ogni giorno a 1-2 volte a settimana, c’è qualcosa che non va? Rispondono gli esperti!.

Quante volte a settimana bisogna fare l’amore?

‘Tra di noi è cambiato qualcosa. Non è più come prima’, non si può parlare di responsabilità ma di un processo chimico ormonale che ha una sua evoluzione, la fase d’innamoramento è differente da quella successiva in cui si consolida l’amore e in cui è fondamentale instaurare un rapporto d’amicizia.

Non è vero che senza la passione sfrenata iniziale un rapporto non può proseguire, anzi, il legame intimo che unisce, l’amicizia profonda, appunto, è quella che alimenta l’intero essere del rapporto, l’attrazione e la voglia di stringersi all’altro.

Non è la quantità del sesso ma la qualità del sesso a fare la differenza, l’attività sessuale fa bene alla salute e non bisogna rinunciarci. Difatti, il numero di endorfine nel corpo aumentano diminuendo lo stress.

Ritornando alla domanda iniziale, quante volte bisognerebbe far sesso durante la settimana?

«Non esiste un numero esatto di volte, ma cercherò di essere il più scientifico possibile. Bisogna seguire le esigenze legate all’età: tra i 18 e i 29 anni, gli esperti consigliano di fare sesso 112 volte l’anno, ovvero in media 2 volte alla settimana; tra i 30 e i 40 anni, 86 volte l’anno, ovvero 1,6 volte alla settimana. Questo si traduce in un ritmo irregolare: una settimana può capitare due volte, quella dopo una, per fare un esempio. Dopo i 40 anni, 70 volte l’anno, ovvero una volta alla settimana.
La verità è che più della quantità, conta la regolarità: ovvero se come coppia siete abituati a farlo due volte alla settimana, dovreste cercare di mantenere sempre quel ritmo. Allo stesso modo, se lo fate una volta alla settimana, allora cercate di mantenere la media. Perché il nostro corpo si abitua e lo prende proprio come un appuntamento di benessere», risponde il dottor Marco Rossi, psichiatra e sessuologo in un’intervista pubblicata su Vanity Fair.