Quali sono le tisane per depurare il fegato?

È possibile disintossicare il fegato tramite le tisane. Vediamo la loro preparazione.

  • Il corretto funzionamento del fegato ci garantisce un buono stato di salute.
  • Il fegato svolge delle importanti funzioni metaboliche. Ci sono dei sintomi per capire se il tuo fegato ha bisogno di essere depurato.
  • Le tisane depurative sono un rimedio naturale per ripristinare e garantire le funzionalità del fegato ‘appesantito’.

È possibile disintossicare il fegato tramite le tisane. Vediamo la loro preparazione.

Le funzioni di un fegato in salute

Il corretto svolgimento delle funzioni del fegato è essenziale per garantirci un buono stato di salute: aiutarlo a depurarsi, rigenerarsi e a liberarsi da scorie è un atto di cura verso sé.

Il fegato è un organo vitale e come tale ci permette di vivere, svolge dei ‘lavori’ importanti:

1. Filtra e trasforma il sangue distribuendolo nei vari distretti corporei. Le cellule del fegato possiedono delle caratteristiche utili a neutralizzare le sostanze tossiche e i residui dei farmaci, inoltre smaltisce i globuli rossi danneggiati ed è sede di cellule specializzate nel riconoscimento di agenti patogeni. Si tratta delle cellule di Kupffer: sono così chiamati i macrofagi del fegato che oltre a funzionare da depuratori del sangue che arriva agli epatociti e a rimuovere le cellule del sangue danneggiate o invecchiate, supportando l’azione della milza, hanno un ruolo di sentinelle stimolando il sistema immunitario ad agire in presenza di pericoli per l’organismo.

2. Nel fegato vengono immagazzinati glicogeno vitamina B12, ferro e rame. Modula, quindi, anche i livelli di zuccheri nel sangue (glicemia). Inoltre, garantisce un sangue fluido perché fonte dei fattori della coagulazione.

3. Il fegato produce la bile, un liquido vischioso di colore giallo scuro formato in prevalenza da acqua e acidi biliari che permette la digestione dei grassi e delle vitamine A, D, E, K che si sciolgono nei grassi (vitamine liposolubili).

Le tisane che depurano il fegato

Vi starete chiedendo quando disintossicare il fegato, sicuramente in seguito ad un’alimentazione poco sana o se reduci di grandi abbuffate. In genere, durante i cambi di stagione e soprattutto durante la fine dell’inverno.

Se ti riconosci nei sintomi elencati, hai proprio bisogno di depurare il tuo fegato:

1. Soffri di acidità, crampi addominali, gastrite.
2. L’alito cattivo ti accompagna fin dalla mattina.
3. Senti il gonfiore della pancia dopo mangiato.
4. Il tuo intestino è irregolare e alterna colite a stipsi.
5. Durante gli attacchi di fame prediligi il cibo spazzatura.
6. Il tuo aumento di peso si sta accumulando su addome e fianchi.
7. Sudi eccessivamente.
8. Ti stanchi facilmente.
9. Hai un prurito diffuso, è comparsa anche l’acne.
10. Soffri di squilibri ormonali.

Ora è giunto il momento di agire nella cura del tuo fegato e dell’intero stato di salute del tuo corpo.

Tisana alla liquirizia pura

La liquirizia è stata utilizzata come un rimedio naturale per curare tosse, intossicazioni alimentari e disturbi al fegato.

Ingredienti e preparazione: vi serviranno solamente 60 grammi di radice di liquirizia. Adesso prendete un pentolino con dell’acqua (un litro) e immergeteci la liquirizia. Quando l’acqua sarà bollente, lasciatela in infusione per un’ora. Bere calda. Se trovate il gusto di questo infuso molto forte, allora potete aggiungere del miele.

Tisana a base a base di semi di cardo mariano, foglie di salvia, radice di tarassaco e foglie di carciofo

Un’ottima soluzione detox in quanto il cardo mariano è un epato-protettore. La salvia purifica il fegato ed è antisettica, il tarassaco è un potente diuretico, il carciofo anche e disintossica il fegato.

Per una tazza di tisana gli ingredienti sono: ½ cucchiaino di Cardo mariano (semi) ½ cucchiaino di Tarassaco (radici) ½ cucchiaino di Salvia (foglie) ½ cucchiaino di Carciofo (foglie).

Prendete un pentolino in cui versare 200 ml di acqua insieme a mezzo cucchiaino di semi di cardo mariano e mezzo cucchiaino di radice di tarassaco.
Accendete il fuoco e fate bollire per circa 5/6 minuti. A fuoco spento, aggiungete mezzo cucchiaio di foglie di salvia e mezzo cucchiaio di foglie di carciofo. Coprite con un coperchio e lasciate riposare per 10 minuti.
Adesso puoi filtrare la tisana e gustarla.