Quali sono i rimedi per combattere l’acidità di stomaco?

Anche un pasto leggero lo senti divampare nel tuo torace e non sei l'unico, molti soffrono di acidità di stomaco. Ecco alcuni utili rimedi per te.

Anche un pasto leggero lo senti divampare nel tuo torace e non sei l’unico, molti soffrono di acidità di stomaco. Ecco alcuni utili rimedi per te.

Acidità di stomaco: cos’è e i rimedi

Quella sensazione di bruciore che si accende dopo un pasto può variare d’intensità ed anche comprendere diverse aree, dallo stomaco al collo.

Si è soliti pensare che la sua natura sia di origine ‘fisica’ ma anche stress, e fattori emozionali possono darne vita.

Come abbiamo già detto, il primo campanello d’allarme è il bruciore di stomaco che può estendersi fino al collo: sono i succhi gastrici ad ‘andare’ dove non dovrebbero dirigersi.

Se il disturbo resta localizzato nella zona toracica parleremo di ‘pirosi’, se il contenuto gastrico attraversa la faringe fino a giungere l’acido alla gola allora si parla di reflusso gastroesofageo comportando diversi sintomi come:

  • mal di gola;
  • raucedine;
  • asma;
  • erosione dello smalto dei denti;
  • rigurgiti di cibo.

Solo comprendendone le cause si possono trovare i rimedi, giusto?

Una tra tutte è uno stile di vita non sano, non da sottovalutare le cattive abitudini alimentari oppure la presenza di altre patologie.

Diciamo che le pareti dello stomaco hanno bisogno di attenzione e alcuni alimenti e bevande (caffè e tè) possono irritarlo ma non essere d’aiuto neanche fritti, insaccati o latticini. Potresti aiutarti con del finocchio, molto naturalmente ristabilisce il benessere dell’organo.

Il miele, l’alleato dello stomaco e l’intestino

Non conosciuto solamente per il suo sapore dolce ma anche per essere l’alleato dello stomaco e l’intestino, difatti ha proprietà antibatteriche e antibiotiche. Inoltre, attenua i sintomi delle ulcere gastriche ed è utilizzato per il trattamento della diarrea.
Soffri di stipsi? La sua efficacia è dimostrata anche questa volta.
Differenti i tipi di miele per cui cambiano anche le proprietà terapeutiche.

I poteri fitoterapici

La malva è un’erba da campo che può essere utilizzata nel caso di bruciori di acidità di stomaco.
Tra le altre indicazioni fitoterapiche: aloe da bere, menta, genziana maggiore, carciofo, tarassaco, assenzio, cardo benedetto, cumino, finocchio e rabarbaro.
La camomilla che attutisce i bruciori.
I Fiori di Bach che aiutano stomaco e stato d’animo negativo.

I farmaci antiacidi

Chi di voi nel proprio cassetto dei farmaci non ha un farmaco antiacido? Di sicuro il Gaviscon, il Maalox e similari non mancano.
Quando li assumete avete la sensazione di sentire spegnere l’incendio.
Nonostante il loro utile utilizzo, bisogna stare attenti a non abusarne, nel tempo possono dare dei problemi: è consigliabile non superare le 3-4 settimane di trattamento.