Quali sono i rimedi per combattere l’acidità di stomaco?

Potresti essere una delle tante persone che soffrono di acidità di stomaco, dopo aver mangiato senti il tuo torace 'infuocarsi' oppure hai...

  • L’acidità di stomaco è data da un’aumentata secrezione acida a livello gastrico che comporta l’insorgere del bruciore al petto o alla gola.
  • Spesso l’acidità di stomaco è data da comportamenti alimentari poco salutari e da altrettante abitudini controindicate (fumo, alcol).
  • Ci sono diversi alleati naturali per la tua salute gastrica, prova a conoscere i rimedi.

Potresti essere una delle tante persone che soffrono di acidità di stomaco, dopo aver mangiato senti il tuo torace ‘infuocarsi’ oppure hai difficoltà a digerire un pasto. Ecco i rimedi consigliati per te.

Acidità di stomaco: cos’è, cause

Godere di un pasto, seppur leggero, è diventato difficile. Senti come delle fiamme nel tuo torace, un bruciore dato dalla risalita dei succhi gastrici.

Se il disturbo interessa solamente il torace allora si parla di pirosi, il bruciore è percepito il più delle volte alla base dello sterno e spesso arriva fino all’esofago e alla faringe.

Se il contenuto gastrico supera la faringe fino ad arrivare in gola allora si parlerà di reflusso gastroesofageo che sarà accompagnato da diversi sintomi: mal di gola, raucedine, asma, rigurgito di cibo, erosione dello smalto dei denti.

Se quella sensazione di bruciore compare subito dopo un pasto allora può trattarsi di gastrite acuta: un’infiammazione che colpisce la parete interna dello stomaco e può svilupparsi lentamente (cronica) o comparire all’improvviso (acuta).

Spesso l’acidità di stomaco è data da comportamenti alimentari poco salutari o da quel vizio che molti di voi conosceranno: fumare la sigaretta dopo pranzo e/o bere il caffè.

Il fumo, attivando specifiche aree cerebrali, è responsabile della maggiore produzione di succhi gastrici. Quindi il primo passo potrebbe essere quello di smettere di fumare.

Insomma, uno stile di vita non sano può contribuire alla comparsa di questo malessere.

Rimedi per l’acidità di stomaco

Avevamo accennato al caffè, questa bevanda, come il tè, può influire sul disturbo. Sarebbe bene diminuirne le quantità.

Per aiutare il tuo stomaco puoi allearti con le verdure: il finocchio, ad esempio, neutralizza l’acidità di stomaco e aiuta alla digestione.

Nel rivedere la tua dieta alimentare devi eliminare i cibi fritti, l’olio in dosi elevate, gli insaccati e i latticini.

Nella tua dispensa potresti aggiungere il miele di manuka: contrasta vari problemi di salute come il reflusso gastroesofageo e il bruciore di stomaco.

Lascia stare l’acqua con il bicarbonato, ti darà solamente una soluzione momentanea al bruciore ma ritornerà. Piuttosto potresti approfittare di un dessert al limone, 2-3 cucchiaini ripristineranno il tuo benessere gastrico.

In caso di acidità gastrica sono indicati i cibi ‘asciutti’ quali pasta, pane, riso bollito in bianco. Ricorda di mangiare lentamente, senza fretta e masticare boccone per boccone.