Quali malattie possono portare le mosche?

Le vedete poggiarsi ovunque, soprattutto nelle sostanze organiche in decomposizione. Per questo le mosche sono dei vettori di malattie.

  • Le mosche prediligono deporre le loro uova nelle carogne (i corpi di un animale in stato di putrefazione).
  • Le mosche vengono attratte da qualsiasi materiale di natura organica in decomposizione ma anche dalle feci, dalla spazzatura.
  • Le mosche sono, quindi, vettori di diversi tipi di malattie anche per l’uomo.

Le vedete poggiarsi ovunque, soprattutto nelle sostanze organiche in decomposizione. Per questo, le mosche sono dei vettori di malattie, vediamo quali.

Mosche e malattie

Le conosciamo bene, le mosche domestiche si poggiano ovunque, sembrano non disgustare nulla, d’altronde si poggiano anche sulle feci.
Quanto sapete davvero sulle mosche? Noi abbiamo fatto delle ricerche e vogliamo darvi un po’ d’informazioni.

Una larva diventa molto velocemente adulta e la vita di una mosca dura in media 8-10 giorni durante la quale depone circa 1000 uova.
Indovinate dove vengono deposte le uova? All’interno di qualsiasi materiale di natura organica in decomposizione.

Pensare che la mosca domestica sia un agente di potenziali malattie infettive non è sbagliato, così come non lo è adoperarsi di tutti i modi per scacciarle via dal proprio tavolo (posto prediletto).

Le mosche hanno una rilevanza sanitaria perché sono dei vettori di germi, batteri, funghi verso ogni superficie su cui tentano di adagiarsi. E sono le loro zampe a costituire il vettore.

Studi scientifici sono stati condotti sul microbioma delle mosche scoprendo che questi insetti contengono circa 800 batteri di cui un centinaio provocano patologie di diversa natura e intensità.

Le malattie trasmesse dalle mosche

Vi sarete accorti come la mosca domestica sia attratta dalle superfici sporche, feci, spazzatura e dalle carogne (i corpi di un animale morto in stato di putrefazione), ottime per deporre le proprie uova.

Il rischio di trasmissione di malattie è molto probabile visto che le mosche si poggiano anche sulla nostra pelle, il nostro cibo, le superfici della nostra casa.

Tra le malattie trasmesse dalle mosche ricordiamo:

1. Le infezioni batteriche

  • Shigellosi. Si tratta di dissenterie batteriche che possono diventare anche gravi, soprattutto nei bambini. Bastano 100 batteri del genere Shigella per determinare la malattia nell’uomo.
  • Salmonellosi (febbri tifoidi-paratifoidi, enteriti varie). Meno importante in questo caso il ruolo vettore giocato dalla mosca, anche per via della carica batterica necessaria per determinare la malattia che è molto più alta di quella richiesta nella Shigellosi.
  • Colera. La trasmissione del colera è ritenuta possibile ma piuttosto rara.

2. Infezioni da protozoi

  • Amebiasi intestinale (dissenteria amebica) e toxoplasmosi.

3. Infezioni da elminti

  • Vermi intestinali quali ossiuri (Enterobius vermicularis), ascaridi (Ascaris lumbricoides), il tricocefalo (Trichuris trichiura), strongiloidi (Strongyloides stercoralis) e le tenie (Taenia spp e Dipylidium caninum).

4. Infezioni virali

Le mosche sono in grado di trasmettere anche i virus, sebbene il ruolo nella trasmissione di questi agenti patogeni non sia ritenuto di grande importanza epidemiologica. In particolare, si tratta dei virus responsabili di intossicazioni alimentari e dell’epatite virale di tipo A.