Prevenire e alleviare i disturbi alle ossa

È un disturbo di cui soffrono tantissimi individui, in forme più o meno pesanti e con diverse declinazioni: i dolori alle ossa rappresentano, per tanti, una piaga che può arrivare a rovinare la vita. Si parla di un disturbo che può essere riferito anche a più aree del corpo e che può presentarsi in forma acuta o lieve, transitorio o cronico.

Quando si soffre di dolore alle ossa questo si presenta in vari momenti della giornata, anche quando si è a riposo e non soltanto legato al movimento o all’attività fisica. Sono diverse le cause che possono portare a soffrire di dolori alle ossa: la più comune, quella del tutto naturale, è legata all’avanzare dell’età. Con il passare degli anni i dolori alle ossa iniziano a palesarsi e a farsi sempre più insistenti.

Vi è poi un’altra fattispecie riferita ad eventi traumatici, incidenti, fratture, lesioni, lussazioni ecc… o a infiammazioni, che spesso possono essere anche degenerative come nel caso ad esempio dell’artrite o dell’artrosi. Tutti eventi che possono portare dolori alle ossa più o meno forti e più o meno persistenti.

Perché si presenta il dolore alle ossa

Il fatto di alleviare il dolore dipende proprio dai fattori di cui sopra: dalla causa scatenante e dall’intensità del dolore. In alcuni casi il fastidio diventa insopportabile causando problemi nella vita di tutti i giorni, anche a livello motorio, al punto che può essere utile installare un servoscale se non si è più in grado di muoversi autonomamente.

Un dispositivo di questo genere consente di superare le barriere architettoniche in casa, in edifici pubblici o privati; barriere che possono diventare ostacoli insormontabili, fossero anche semplici rampe di scale, nel caso di dolori alle ossa cronici e intensi. Al netto di eventi traumatici o di malattie degenerative cui si faceva riferimento sopra, il dolore alle ossa può essere prevenuto mettendo in atto uno stile di vita sano sotto tutti i punti di vista, compreso quello alimentare, svolgendo molta attività sportiva (evitando possibilmente attività che causino sollecitazioni eccessive alle articolazioni).

Come alleviare il dolore alle ossa

Le ossa del corpo umane contengono per loro natura diverse sostanze minerali come calcio ad esempio o fosforo, che sono necessarie al mantenimento della loro struttura densa. D’altra parte, questi elementi, che sono lo scheletro del nostro corpo, vengono sottoposti di continuo a sollecitazioni che tendono a rovinarle, salvo andare poi a riformarsi.

Nel concreto ci sono piccole parti di tessuto osseo che vengono meno e che poi, in modo del tutto naturale, vengono sostituite da altre nuove; ovviamente questo processo è più rapido e costante in età giovanile, lo diventa meno man mano che gli anni passano e di conseguenza la densità delle ossa andrà a scemare.

Quando il dolore alle ossa è moderato si tende spesso e volentieri a fare ricorso ad analgesici tradizionali, quelli ordinari, i cosiddetti FANS. Ovviamente la miglior cura per il dolore alle ossa è legata alla diagnosi, ovvero al fatto di capire le cause del problema. Si può intervenire anche correggendo l’alimentazione introducendo più vitamina D, e migliorando la postura oltre che inserendo attività fisica costante e mirata tra le proprie abitudini di vita.