Potomania: cos’è, come si manifesta e come si può curare

Meno conosciuta rispetto all'anoressia e alla bulimia, la potomania è un grave disturbo alimentare. Scopriamo come si manifesta e come trattarlo.

Woman drinking water

Conosciuta anche con il nome polidispia psicogena, la potomania è una patologia psichiatrica. Se vuoi sapere qualcosa su come si manifesta e su quali sono i rimedi per affrontarla, non devi fare altro che seguirci nelle prossime righe.

Cos’è la potomania?

La potomania è una patologia psichiatrica che si contraddistingue per il bisogno compulsivo di ingerire liquidi, in particolare acqua. Questa necessità risulta sporporzionata rispetto agli effettivi bisogni fisici.

Fondamentale è ricordare che, quando una persona soffre di potomania, solo se viene contrastata fisicamente evita di bere. La malattia può avere conseguenze talmente pesanti da portare alcuni pazienti ad arrivare ad assumere la propria urina.

Numeri alla mano, chi soffre di potomania può arrivare a bere fino a 7 litri d’acqua al giorno, con conseguenze tragiche sia a livello fisico, sia dal punto di vista psicologico. Molto importante è ricordare che, anche se non viene nominata praticamente mai quando si parla di disturbi alimentari, la potomania rientra nella medesima categoria di disturbi che comprende l’anoressia e la bulimia.

Anche in questo caso, il paziente mette in atto dei meccanismi di controllo molto precisi, cercando, ogni giorno, di arrivare all’ingestione di una determinata quantità di acqua. Solo così, infatti, raggiunge quello che gli appare come un livello di appagamento ottimale.

LEGGI ANCHE: Perché rivolgersi a uno psicologo o a uno psicoterapeuta

acqua-rubinetto-vs-acqua-bottiglia

Cause

In letteratura medica non si è ancora arrivati a definire con chiarezza le cause della potomania. Gli esperti sono però concordi sul fatto che alla base della potomania ci sono diversi fattori. Tra questi è possibile citare senza dubbio quello psicologico, senza però dimenticare il ruolo della genetica e dell’ambiente. Entrando maggiormente nel dettaglio, diversi orientamenti scientifici parlano delle cause della potomania chiamando in causa anomalie relative all’ipotalamo e dell’ippocampo.

Diagnosi

La diagnosi della potomania è di natura differenziale e prevede il fatto di escludere il diabete insipido. A tal proposito, si sottopone il soggetto a una privazione di liquidi di durata inferiore alle 12 ore. Se il peso specifico delle urine aumenta, significa che non sussiste la diagnosi di diabete insipido e che potrebbe esserci un problema di potomania.

Trattamento

Il trattamento della potomania richiede il ricorso alla psichiatria o alla psicoterapia di orientamento cognitivo-comportamentale.

LEGGI ANCHE: Claustrofobia: cos’è, sintomi e rimedi