Post shock su Facebook. Mamma no vax: “Varicella Party a Milano”

Shock su Facebook per un post pubblicato da "una mamma dichiaratamente no vax".

0

Shock su Facebook per un post pubblicato da Luana che, come si legge su IlGiornale.it, “è una mamma dichiaratamente no vax“.

La donna, infatti, ha lanciato un Varicella Party, dando appuntamento alla “‘casa di Milano’ per una ‘festa’ con cui mettere a contatto bambini sani con altri bambini infetti e farli contagiare“.

L’appuntamento era stato fissato per due giorni fa, martedì 1 maggio.

Sulla vicenda è intervenuto anche Giulio Gallera, assessore regionale al Welfare: “La varicella, così come il morbillo, è una malattia esantematica che può avere delle gravissime conseguenze iniziative come questa sono assolutamente da irresponsabili e mi auguro che le autorità puniscano chi li organizza“.

Oltre 1.600 i commenti pubblicati sul post, molti dei quali di attacco alla scelta dell’autrice del post.

Florinda scrive: “Io voglio provare il test per medicina.. sono già laureata, in Neuroscienze, e poi leggo che c’è gente che scrive “Finché si continuerà a credere a ciò che dicono i medici non avremo un futuro… in teoria farebbe ridere, in pratica… un po’ meno… poveri noi.. viene voglia di cambiare pianeta“. E Veronica ricorda: “disposto dell’art. 438 del codice penale: Chiunque cagiona un’epidemia mediante la diffusione di germi patogeni è punito con l’ergastolo“.

Ma c’è anche chi, come Marianna, ha scritto: “La Luana peccato che sei di Milano… se no saremmo venuti volentieri, ma siamo distanti!“.

Roberto Burioni, medico e professore di Microbiologia e Virologia all’ospedale San Raffaele di Milano, su Facebook ha scritto: “Non so come ma io penso che qualcuno dovrebbe fare qualcosa per difendere i bambini dalle scelte dei loro genitori“.

POST:

Commenti