Plasil, cos’è e come funziona

Plasil (o metacroplamide) è un farmaco disponibili in diverse formulazioni. Cos'è e come funziona? Vi rispondiamo in questo articolo.

Plasil (o metacroplamide) è un farmaco disponibili in diverse formulazioni. Cos’è e come funziona?

Plasil (o metacroplamide) è un farmaco da prescrizione disponibile in Italia in tre formulazioni diverse:

  • Plasil 24 Compresse da 10 mg
  • Plasil 5 fiale 10mg/2ml
  • Plasil sciroppo

La metoclopramide è usata per trattare la malattia da reflusso gastroesofageo e, più in generale, sintomi a carico dello stomaco (come il bruciore di stomaco), nausea, vomito e problemi all’esofago.

La metoclopramide è anche usata per trattare la gastroparesi diabetica. La gastroparesi si verifica quando lo stomaco impiega troppo tempo per svuotare il suo contenuto. I sintomi possono includere nausea, vomito, bruciore di stomaco, perdita di appetito e sensazione di sazietà molto tempo dopo i pasti.

Plasil viene utilizzata anche nei casi in cui il vomito e la nausea sono dovuti a trattamenti invasivi, come la chemioterapia, gli interventi chirurgici e la radioterapia.

Questo farmaco può essere utilizzato come parte di una terapia combinata. Ciò significa che potrebbe essere necessario assumerlo con altri farmaci per trattare la condizione.

Come funziona

La metoclopramide appartiene a una classe di farmaci chiamati antiemetici e procinetici. Gli antiemetici sono usati per ridurre la nausea e il vomito e i procinetici sono usati per svuotare il contenuto dello stomaco più velocemente. Una classe di farmaci è un gruppo di farmaci che funzionano in modo simile. Questi farmaci sono spesso usati per trattare condizioni simili.

Questo farmaco agisce svuotando il contenuto dello stomaco. Lo fa aumentando le contrazioni muscolari dello stomaco. Questo accelera il movimento del cibo attraverso lo stomaco e l’intestino. Aumenta anche la tensione dello sfintere esofageo inferiore (il muscolo che collega l’esofago e lo stomaco). Questo impedisce all’acido dello stomaco di risalire all’esofago.

Questo farmaco previene anche nausea e vomito. Lo fa bloccando i recettori nel corpo che sono responsabili dell’innesco di queste due manifestazioni.